Esplode una bomba davanti alla chiesa cattolica di Gaza. «Fatto grave ma non ci facciamo intimidire»

Nella Striscia, governata dai terroristi di Hamas, i circa tremila cristiani vengono spesso presi di mira

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Assalitori ignoti hanno fatto esplodere una bomba nel cortile della chiesa cattolica latina di Gaza, nel quartiere meridionale di Zeitun. La notizia è stata riportata dal Centro palestinese per i diritti umani (Pchr), che ha condannato quanto avvenuto.

BOMBA DAVANTI ALLA CHIESA. Secondo Pchr, la bomba è stata posta sotto l’autobus di proprietà della parrocchia nella notte tra il 26 e il 27 febbraio. Arrivata sul posto, la polizia ha trovato scritte ingiuriose contro i cristiani sui muri della chiesa.
«Il fatto è grave – dichiara a Fides il vescovo William Shomali, vicario del Patriarcato latino di Gerusalemme – ma il parroco e i suoi collaboratori continueranno a operare al servizio della popolazione di Gaza, senza farsi intimidire».

GAZA ISLAMISTA. La Striscia di Gaza è nelle mani dell’organizzazione terrorista Hamas dal 2007, che la sta lentamente trasformando in un Stato islamico. Mentre il Consiglio legislativo ha proposto di adottare la sharia, a scuola si insegna a odiare e combattere Israele.
I cristiani sono meno di tremila a Gaza e spesso vengono presi di mira dalla maggioranza islamica. Nel 2011 una bomba è stata lanciata contro il direttore del locale ospedale anglicano, rimasto fortunatamente illeso.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •