Egitto. Comincia la costruzione della chiesa dei Martiri, dedicata ai cristiani copti sgozzati dall’Isis

La prima pietra era stata posata ad aprile ma poi tutto si era fermato per problemi burocratici. Costerà 10 milioni di lire egiziane

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

taz-copti-cristo

Dopo la risoluzione di molti problemi burocratici, può finalmente cominciare la costruzione della chiesa dei Martiri in Egitto. Il tempio sarà dedicato ai 20 cristiani copti sgozzati in Libia l’anno scorso dallo Stato islamico.

COMINCIA LA COSTRUZIONE. Come riferito dal portale egiziano Daily News, il maggior generale Gamal Mubaral Qinawy ha annunciato che può cominciare l’edificazione della chiesa nel villaggio di Al-Awar, nel distretto di Samalout. La prima pietra era stata posata l’1 aprile, poi però si era fermato tutto a causa di una licenza mancante da parte del ministero dell’Agricoltura.

10 MILIONI. Il tempio costerà 10 milioni di lire egiziane (circa un milione di euro). Al momento ne sono stati raccolti 5, il resto verrà trovato durante la costruzione. Il villaggio dove sorgerà la chiesa si trova a 25 chilometri da Minya, dove i cristiani sono stati spesso perseguitati dagli estremisti islamici, soprattutto nel 2013.
Lo scorso 27 marzo, alcuni islamisti si sono radunati davanti al cantiere per intonare slogan. Nella notte, poi, si è registrato anche un attacco da parte di ignoti con bombe molotov.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •