Convivere è meglio che sposarsi

Cara, io sto bene con te, e non perché un giorno qualcuno, non sapendo che fare, ci ha tirato del riso in testa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Secondo uno studio della Cornell University ripreso da Repubblica, le coppie di fatto sono più felici di quelle sposate. Tremila americani hanno dato i voti ai vari aspetti della loro vita, salute, sentimenti, giorni neri e giorni lieti, e li hanno tradotti in punteggi per i ricercatori. Risultato: chi sceglie di non ufficializzare il rapporto si assegna voti più alti per quanto riguarda felicità (28 per cento di differenza) e autostima (17 per cento in più). Gli psicologi ora possono brindare con il cronista di Repubblica per il trionfo «della capacità di vivere assieme perché lo si vuole, non perché ci sono state carte, firme, stuoli di parenti che ci hanno lanciato raffiche di riso una mattina».

SCELTE Cara, io sto bene con te, e non perché un giorno qualcuno, non sapendo che fare, ci ha tirato del riso in testa. No, io, per dire, la mattina aspetto volentieri anche due o tre ore che tu liberi il bagno. Una scelta consapevole è una scelta consapevole. Ci ho pure guadagnato in termini di autostima. Quante volte mi son detto: sei proprio bravo tu che riesci a tollerare ’sta cozza insopportabile. Ora però ho deciso di lasciarti. Nulla di personale. Non ho cambiato idea. Ma non è che una mattina prendi, te ne vai in ospedale e torni con un neonato che neanche ci siamo scelti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •