Caserta, arrestato Romano, il candidato alle Europee di Ncd

La procura di Caserta ha ottenuto la misura cautelare in un’inchiesta in cui l’attuale presidente del consiglio regionale campano è accusato di tentata concussione

Paolo Romano, presidente del consiglio regionale campano e candidato alle europee di Ncd in Campania è stato arrestato oggi in un’inchiesta sull’Azienda sanitaria locale di Caserta, su richiesta della procura di Santa Maria Capua a Vetere, con l’accusa di tentata concussione.

LE ACCUSE. Secondo i pm, Romano avrebbe esercitato pressioni sul direttore dell’Asl casertana Paolo Menduni, con l’obiettivo di fargli revocare le nomine di alcuni dirigenti che Romano avrebbe ritenuto in contrasto con lui e le sue decisioni. A denunciarlo è stato proprio Menduni, che ha parlato ai pm di un presunto accordo politico per la spartizione di incarichi: tale accusa – hanno spiegato dalla procura – è stata supportata da altri testimoni all’interno della cerchia dirigenziale dell’Asl, e suffragata da intercettazioni.