Caro Formigoni, io non rinnego l’amicizia

Altre lettere giunte in redazione e indirizzate all’ex governatore lombardo ora in carcere a Bollate

Pubblichiamo di seguito altre lettere giunte in redazione dopo la condanna di Roberto Formigoni. Per scrivere a tempi: redazione@tempi.it. Per scrivere direttamente all’ex governatore lombardo: Carcere di Bollate, via Cristina Belgioioso, 120, 20157 Milano – Italia. Siate intelligenti e prudenti in quel che scrivete nei messaggi. Che siano testimonianze d’affetto, lasciate perdere altre considerazioni. Noi provvederemo ogni mese a mandargli Tempi con una copia dei vostri messaggi. Qui la lettera che ci ha inviato per ringraziare tutti.

Caro Roberto Formigoni, sono una signora 81enne e desidero unirmi  ai molti messaggi di vicinanza e solidarietà che certo Le giungono da ogni parte, da chi La conosce e Le vuole bene. Ho stima di Lei e credo nella sua onestà e innocenza. La ricorderò nelle mie preghiere. Un abbraccio fraterno.
Maria Angela Midali

Roberto carissimo, perdonami per essermi fatta viva così tardivamente, ma ti assicuro che la preghiera che ti promisi ancora più intensa due anni fa non è mai venuta meno e non verrà meno mai. A te ora in modo particolare – oggi è il 1° venerdì di Quaresima – è chiesto di vivere la Via Crucis. Anche Gesù l’ha percorsa, è tuo compagno di cammino, ma tutto è dentro la certezza della Resurrezione. Ti abbraccio.
Maria Rita

Carissima redazione anch’io, tramite voi, voglio far giungere il mio sincero grazie e la mia vicinanza a Roberto Formigoni. Ho pregato e continuo a farlo per lui, pensando che in questo momento sia l’aiuto migliore che posso dargli. “Continuo i patimenti di Cristo nella mia carne”, l’apostolo Paolo ci ha aperto la comprensione sul senso del dolore e dell’ingiustizia subita ed è solo così, e con la compagnia di Cristo, che possiamo vivere con gioia e speranza. Grazie Roberto per quello che ha fatto per gli splendidi anni di governo della Regione Lombardia e spero che con le nostre preghiere e la sua sofferenza possano essere superati presto questi tempi bui, nei quali l’ombra di Mordor ha raggiunto anche la nostra regione. Le sono vicino e l’abbraccio. 
Emilio Tettamanti San Fermo (CO) 

Carissimo Roberto io non so se puoi o potrai leggere il messaggio, mi rendo conto di quanto tu possa soffrire e credo che davvero hanno voluto farti male. E mi fermo qui. Per me sei e sarai sempre il Presidente e quella persona perbene che ho conosciuto e incontrato, un amico sincero leale, pronto a promuovere le idee migliori per fare crescere la singola persona e l’intera comunità. Non nego e rinnegherò mai la bella amicizia costruita. Una persona eccezionale. La vita è strana già di suo, e poi si aggiungono gli eventi particolari che provocano sgomento dolore, felicità gioia, e quant’altro. Oggi per te è una dura prova ma sono certa che forte come sei, con l’affetto dei tuoi cari e di chi ti vuole bene e ti stima e soprattutto con l’aiuto di Dio, supererai tutto questo e anche se ci vorrà del tempo, la verità verrà a galla. Ne sono certa. Con affetto e stima sempre Presidente, tua amica
Carmensita

Foto Ansa