Strenne di natale: piccoli esploratori per aprire una finestra sul Creato

Se siamo ancora indecisi su cosa regalare ai nostri bambini per Natale, un filone che personalmente trovo estremamente accattivate è quello dei libri divulgativi.

Negli scaffali delle librerie devo dire di aver trovato di recente parecchi titoli “ecologisti” sul genere “salviamo il salvabile del nostro povero pianeta” sui quali preferisco sorvolare.

Che meraviglia invece con i nostri bambini aprire (letteralmente col gesto dello sfogliare!) una finestra sul Creato e stupirsi insieme a loro della sua straordinaria grandezza.

Le proposte sono tante. In generale io apprezzo alcune caratteristiche: innanzitutto l’uso, per rappresentare paesaggi o animali, di fotografie o al più di disegni estremamente curati; in secondo luogo testi didascalici, ben schematizzati che trasmettano le informazioni, insegnando a ordinarle e infine la presenza di strumenti di interazione (puzzle, adesivi, sagome assemblabili, lenti di ingrandimento, pop up).

Animali selvaggi. Un viaggio attraverso il deserto africano, edito da Ideeali, è ad esempio un libro popup, che soddisfa queste caratteristiche invitando il bambino all’esplorazione dei mille dettagli che esplodono fuori dalle pagine.

Più cruento e spettacolare, Animali predatori di Abracadabra, un libro popup del 2011 decisamente adatto a un pubblico di maschi.

Sugli stessi ancestrali istinti fa leva anche Giungla, guida alla sopravvivenza, pubblicato a giugno da Ideeali, manuale di sopravvivenza per cuori audaci desiderosi di cimentarsi nella pericolosa esplorazione delle foreste più impervie del pianeta…

Un prodotto davvero incantevole è infine la collana Mondo safari edita da De Agostini. La grafica vintage rievoca l’avventurosa epopea dei naturalisti europei che tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, armati di elmetto, bussola e quaderni per gli appunti hanno mappato il nuovo mondo e classificato le più scognite specie viventi, mettendo realmente a rischio la propria vita. Questi libri si presentano come veri diari di viaggio, fitti di note descrittive, cartine, schizzi, reperti e farciti da tasche contenenti documenti aggiuntivi: i modellini assemblabili degli animali presi in esame con i quali il bambino può continuare il suo viaggio, ricostruendo grazie alle pagine fustellate il diorama di un ambiente naturale. La collana dal 2008 ha esplorato il mondo degli uccelli, degli animali della foresta, della savana del deserto e dei ghiacci, approdando quest’anno a un compendio, Alla scoperta degli animali, con gadget in terza di copertina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •