Fumetto – 80 anni e non sentirli, buon compleanno Paperino!

Donald Fauntleroy Duck, o Paolino Paperino, per gli amici semplicemente Paperino, nasce il 9 Giugno 1934, per il cortometraggio di Walt Disney “The wise little hen“. All’inizio il appero era semplicemente pigro, svogliato, fannullone e indolente, oltre che mentitore. Un insieme di caratteristiche negative che andarono addolcirsi, mentre aumentava sempre più il suo carattere iroso e bizzoso, capace di farlo restare sospeso per aria con i pugni volanti pronti a colpire tutto e tutti. Se nei cartoon Paperino assumerà sempre il ruolo del pasticcione e irascibile papero, strapazzato da nipotini birboni, fidanzate esigenti e scoiattoli impertinenti, sarà nei fumetti a trovare la sua vera dimensione, portando il papero,  in America grazie a Carl Barks e in Italia (paese in cui il fumetto Disney ha avuto i suoi più grandi Maestri), ad ottenere le interpretazioni migliori.

A celebrare questa ricorrenza è il numero 3054 di Topolino, uscito ieri in tutte le edicole (Panini Comics, 2,40€). Introdotto da una bella ed evocativa copertina di Giorgio Cavazzano, il papero più famoso del mondo ha invaso tutte le pagine, presentando un ricco parterre di storie di grandi autori, atte a presentare in maniera genuina la sua filosofia. Ed è proprio con questo concetto, di un disarmante semplicismo e ottimismo, che il grande autore Tito Faraci, bel spalleggiato da una sempre dinamica Silvia Ziche. In questa storia, su di uno spunto di Giulio Giorello, Paperino si interroga sulla sua esistenza, aprendosi ad un pubblico di conferenzieri che altri non sono in fondo che gli stessi lettori. Le sue sfortune, le sue sciagure, i suoi parenti impossibili, tutto trova una soluzione ed un modo per realizzarsi appieno.

Una storia a bivi presenta le varie vicissitudini del papero, in maniera forse non così convincente, mentre a far la parte del leone sono i disegni di omaggio di grandi maestri del fumetto italiano. E’ impressionante vedere Milo Manara, Zerocalcare, Giacomo Bevilacqua (il grande autore di “A Panda piace…”), Paolo Bacilieri, Silver, Gabriele Dell’Otto, Claudio Villa e tanti altri, compreso il ritorno sui paperi di un Maestro come Massimo De Vita. Veramente un numero celebrativo che ci permette, ancora una volta, di ritrovare un vecchio amico, un papero umano che con noi condivide gioie e dolori, sfortune e fortune. Un personaggio unico, capace di non mollare mai e di utilizzare la sua ottimistica tenacia come arma per sfidare tutto il mondo. E dunque, buon compleanno Paperino!

Topolino n. 3054, da mercoledì 4 Giugno 2014 in tutte le edicole, Panini Comics, 2,40€

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •