Google+

Manchester. Attentato dell’Isis a un concerto: «Un raduno di crociati»

maggio 23, 2017 Redazione

Ieri sera nella città inglese c’è stata un’esplosione nel palazzetto della città al termine di un concerto della cantante Ariana Grande. Il bilancio provvisorio è di 22 morti e 59 feriti

Ieri sera a Manchester (Inghilterra) c’è stata un’esplosione nel palazzetto della città al termine di un concerto della cantante Ariana Grande. Il bilancio provvisorio è di 22 morti e 59 feriti (tra le vittime anche dei bambini, alcuni in gravi condizioni). Secondo la polizia si tratta di un attentato terroristico causato da una sola persona che si sarebbe fatto esplodere (si parla di una bomba con chiodi e bulloni). Secondo alcune testate giornalistiche il suo nome è Salman Abedi, aveva 23 anni ed era noto alle autorità inglesi.
Il palazzetto, 20 mila posti circa, aveva fatto registrare il tutto esaurito per lo show. Al momento non vi sono notizie di vittime italiane.

LA RIVENDICAZIONE. L’attentato è stato rivendicato dall’Isis: «Uno dei soldati del Califfato è stato capace di piazzare un ordigno esplosivo in mezzo a un raduno di Crociati nella città di Manchester». I siti jihadisti festeggiano: «Le bombe dell’aviazione britannica sui bambini di Mosul e Racca sono tornate al mittente». Il premier Theresa May ha sospeso la campagna elettorale (si vota l’8 giugno) e, questa mattina, ha presieduto una riunione del comitato britannico di emergenza per la sicurezza “Cobra”. Al termine ha rilasciato questa dichiarazione: «Molti feriti dell’attentato sono in condizioni disperate e stanno lottando tra la vita e la morte. La polizia conosce l’identità dell’attentatore, ma a questo punto delle indagini non possiamo rivelarla. È stato l’attacco più disgustoso e vigliacco, contro persone innocenti e giovani indifesi, con l’obiettivo di fare più vittime possibile. Resta alto l’allarme ed è ritenuto probabile un altro attentato terrorista. Avremo giorni difficili davanti a noi. Ma a Manchester, assieme al peggio, l’umanità ha mostrato anche il suo meglio. I terroristi non vinceranno mai. I nostri valori prevarranno sempre».

GALASSIA ISLAMISTA. Secondo Site, un sito che monitora le attività dei jihadisti, sulle piattaforme online vicine alla galassia islamista c’è un video che ritrarrebbe il kamikaze, con il volto coperto, presunto autore della strage. A novembre l’Isis aveva diffuso un video con istruzioni dettagliate su come fare una bomba.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Marbella (Spagna) – La Yamaha più venduta ha le forme essenziali ma non prive di fascino della MT-07. Lanciata nel 2014, ha inanellato record dopo record, totalizzando oltre 120.000 pezzi consegnati. L’Europa è il suo mercato d’elezione, ma anche gli Stati Uniti fanno la loro parte. A quattro anni dall’esordio, la MT-07 cambia più nella […]

L'articolo Prova Yamaha MT-07 my 2018 proviene da RED Live.

I primi dati e le foto ufficiali della wagon svedese. Che mira a diventare il nuovo punto di riferimento fra le familiari medie di lusso. Con un design senza fronzoli e tanta sicurezza. A Ginevra ne sapremo ancora di più

L'articolo Nuova Volvo V60 – la station che seduce proviene da RED Live.

Carburante artico e additivi specifici: ecco le soluzioni per scongiurare la formazione dei cristalli di paraffina ed evitare il congelamento del gasolio nelle giornate di grande gelo. Aggiungere benzina nel serbatoio? Una trovata ottima per cambiare motore!

L'articolo Come evitare il congelamento del gasolio proviene da RED Live.

Passano gli anni ma il tre cilindri della Triumph Speed Triple rimane una delle moto da bar tra le più gustose. Ha coppia e cavalli giusti, non è una moto rapida, ma ha un bell'avantreno e una ciclistica sportiva: 13.850 euro la S e 15.950 euro la RS

L'articolo Prova Triumph Speed Triple 1050 RS proviene da RED Live.

Botte piena e moglie ubriaca? I moderni pneumatici Sport Touring puntano a darvi di tutto un po’. Durata, miglior comportamento sul bagnato, e più efficacia nella guida “spigliata” sono i punti chiave su cui Michelin ha lavorato per il nuovo Road 5. Saranno riusciti nell’intento? Siamo andati in Spagna per verificarlo

L'articolo Prova Michelin Road 5 Sport – Touring per vocazione proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi