Al Qaeda avverte la Francia: «In Mali farete la fine dell’America in Iraq». E invita i ribelli a «resistere»

Al-Zawahiri diffonde un radiomessaggio sul web dove dice che in Mali «la Francia, se Dio vuole, andrà in contro alla medesima sorte che dell’America in Iraq e Afghanistan»

Il numero uno di Al Qaeda mette in guardia la Francia: in Mali si fa la fine dell’America in Iraq. «Avverto la Francia – ha detto Ayman Al-Zawahiri parlando in un audiomessaggio diffuso sul web dell’invasione francese in Mali contro i ribelli salafiti – che, se Dio vuole, ella andrà incontro alla medesima sorte che ha già conosciuto l’America in Iraq e in Afghanistan». Al-Zawahiri ha, poi, invitato i musulmani del Mali a «resistere e pazientare» di fronte all’intervento militare francese nel loro paese, sostenendo che potrebbero essere in grado di «infliggere una nuova sconfitta ai crociati mondiali».

GRANDE CALIFFATO ISLAMICO. Il medico egiziano a capo di Al Qaeda si era già rivolto ai salafiti siriani lo scorso novembre quando aveva detto loro: «Lasciate che la vostra lotta nel nome di Allah abbia l’obiettivo di stabilire la Sharia come sistema di governo» in Siria. E ancora: «Fate il possibile affinché la vostra guerra santa produca uno stato islamico jihadista, che contribuirebbe a ristabilire un grande califfato islamico». Anche perché «il nemico (le forze di Assad, ndr) ha cominciato a vacillare, a crollare».