Google+

Tawfik, scrittore musulmano iracheno: «I cristiani di Mosul hanno più diritto di noi alle loro case, sono arrivati prima dell’islam»

luglio 23, 2014 Redazione

Intervista dell’autore originario di Mosul e naturalizzato italiano alla Radio Vaticana: «Califfato organizzazione criminale, tutti i musulmani lo condannino»

musulmani-cristiani-iraq-baghdad«I cristiani iracheni di Mosul hanno più diritto di noi alla loro terra e alle loro case. Abitano la città da prima dell’arrivo dell’islam e delle tribù arabe. Noi abbiamo perciò il dovere morale di tutelarli e di proteggerli». Lo scrittore iracheno Younis Tawfik è un musulmano sunnita, originario di Mosul, che vive in Italia dal 1979.

«FERITA PROFONDA». Intervistato da Radio Vaticana, afferma: «La cacciata dei cristiani e la devastazione di Mosul, la mia città, sono per me una ferita molto profonda». Tawfik, arrivato in Italia grazie a padre Yuosuf Habbi, «uomo aperto al dialogo tra Oriente e Occidente», non si dice sorpreso delle conquiste dello Stato islamico: «È il risultato di un governo fallimentare, inquinato dalla corruzione, che non è riuscito a portare avanti il processo di democratizzazione del Paese».

mosul-case-cristiani«CRISTIANI IMPORTANTI PER L’IRAQ». Questo però non giustifica l’atteggiamento dei terroristi verso i cristiani iracheni, che «nel corso dei secoli hanno giocato un ruolo importante per la crescita dell’Iraq: sono stati molto generosi. I maggiori scrittori, artisti, medici, scienziati erano proprio di fede cristiana. Uomini che hanno saputo valorizzare la cultura araba, tanto che i primi dizionari moderni di arabo e i primi studi su questa cultura sono opera proprio di cristiani d’Oriente». 

«CALIFFATO CRIMINALE». I familiari di Tawfik, che abitano ancora a Mosul, «sono praticamente agli arresti nella loro stessa città presidiata dagli uomini dell’Isil di Al Baghdadi e non possono fare molto per i cristiani. È importante però che gli ulema di Mosul abbiano condannato fermamente l’azione dell’Isil e la considerino contraria ai princìpi dell’islam e alla condotta del Profeta». Perché oggi «non è più epoca di califfati, non siamo più nell’impero ottomano: questo califfato è in realtà un’organizzazione criminale». La cacciata dei cristiani dalle loro case, marchiate con la lettera “N”, è infine «un fatto incredibile, mai successo nell’epoca moderna e deve essere condannato. Non solo dai dotti ma da tutti i musulmani a livello internazionale e dai governi arabi».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. lino nicoli says:

    non è importante chi è arrivato prima ,ciò che è importante che la democrazia e liberta non si esportano con la guerra ma fornendo a chi non li ha i mezzi per ottenerli come l’ istruzione l’educazione ecc.

    • MARCO says:

      GIUSTISSIMO DI TEMPI IL TITOLO ———-MA C’È DI PIU CHE TEMPI VI VUOLE OCCULTARE ————-QUEI MUSSULMANI CHE HANNO COMMESSO QUESTA TRAGEDIA SONO GLI STESSI DI ISIS I FREEDOM FIGHTERS DI SIRIA E LA VECCHIA ALKAEDA DI BIN LADEN ESSI SONO CIOÈ MERCENARI AL SOLDO DELL’ARABIA SAUDITA, TRAINED BY MOSSAD AND CIA CIOÈ TRAINED MILITARMENTE DAGLI ISRAELIANI E DALLA CIA IN GIORDANIA COME TESTIMONIATO DA ALCUNI E COME SI SA DA VARIE FONTI GLI STESSI CANI ASSASINI CHE PRIMA LI MANDARONO IN LIBIA E POI DIEDERO LA COLPA A GHEDDAFI DELLE LORO INCURSIONI TERRORISTE CONTRO LA POPOLAZIONE ECCO QUESTO MANCA A TEMPI IL CORAGGIO DI DIRE CI STANNO GLI ISRAELIANI E GLI U.S.A. DIETRO E SENZA CORAGGIO NON ESISTE LA VIRTU I COMPROMESSI SONO FALSI TUTTI

      • mike says:

        aggiungici l’europa. anche perchè nel 2011 i ribelli (!? :meglio la tua definizione) non erano riusciti a cacciare Gheddafi ed ecco in azione i francesi, con USA ed ONU in silenzio. e per forza…
        sugli ebrei non so… hamas forse è anche essa al soldo di UE ed USA. cristiani ed ebrei danno fastidio, è qui il nocciolo di tutta la questione. oggi dà fastidio l’italia e poi russia e siria. sulla siria stanno facendo, altrove speriamo bene.

      • michele says:

        Gli islamici pagati da americani ed evrei? Sorbisciti tu Michael Moore!

  2. francesco taddei says:

    certo che il vescovo bianco con vocine e carezze affettuose è ottimista.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi