Google+

Sviluppo e occupazione in Lombardia, una legge a costo zero per il cittadino

marzo 30, 2012 Chiara Rizzo

Intervista a Mario Sala, presidente della commissione Attività produttive: «Oggi la Regione ha approvato il progetto di legge “Misure per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione. Un passo avanti importantissimo che prevederà, tra le altre cose, la diffusione dell’apprendistato come contratto prevalente e lo stop agli stage gratuiti».

Il tre aprile andrà al voto al consiglio regionale, ma il risultato è ipotecato: la commissione Attività produttive della Regione Lombardia ha approvato il progetto di legge “Misure per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione”. «Questo progetto di legge – spiega a tempi.it il presidente della commissione Attività produttive Mario Sala (Pdl) – potrebbe avere lo slogan “bisogna usare l’ingegno”. Il patto di stabilità ci ha tolto infatti il 25 per cento di capacità di spesa e abbiamo avuto tagli per 1 miliardo e mezzo di euro nelle risorse trasferite dallo Stato. Queste misure hanno un nesso diretto con sviluppo crescita occupazione, ma sono a costo zero per il cittadino. Il secondo aspetto importante di questo progetto è che, se la politica economica dipende quasi esclusivamente dal livello nazionale, questa legge occupa tutti gli spazi di competenza lasciati alle Regioni in materia».

Cosa si farà in concreto per l’occupazione?
Con questa legge si mette uno stop all’abuso degli stage: si passa all’apprendistato, cioè un contratto di lavoro retribuito. Che ha due novità: la prima è la retribuzione progressiva percentuale in base a ciò che si impara. Il contratto ha infatti una parte dedicata alla formazione e una al lavoro. Ora all’azienda diciamo di distinguere bene le due fasi e di poter pagare meno la parte di formazione, ma nel tempo di retribuire progressivamente sempre di più. Questo incentiva l’azienda ad assumere, in virtù di una flessibilità, ma consente anche di dare un contratto retribuito stabile sino a tre anni al dipendente. La seconda novità è per chi frequenta le scuole professionali: l’apprendistato viene riconosciuto come diploma di quarto e quinto anno della scuola.

C’è anche l’impegno a destinare alcune risorse alla contrattazione di secondo livello. Perché? Che valore strategico ha questa scelta?
La Regione vuole destinare il 20 per cento delle risorse complessive sul capitale umano alla contrattazione di secondo livello, cioè quella fatta direttamente azienda per azienda, tra la commissione dei dipendenti e il datore, o per settore. Nella realtà, infatti, vediamo che non c’è grande conflitto tra le parti nelle piccole e medie imprese, per questo le reputiamo importanti: dipendenti e proprietari hanno lo stesso interesse di lavorare. La Regione cercherà così di favorirle, destinando le risorse al welfare aziendale (ad esempio asili) e ai contratti di apprendistato.

Verrà abolito l’albo degli artigiani. Perchè? Non comporterà meno trasparenza?
Comporterà meno burocrazia, finalmente! E non mi preoccuperei della trasparenza: la legge parla chiaro sui requisiti che bisogna avere per iscriversi. Adesso non servirà più presentare l’iscrizione, né che la pratica passi da una commissione regionale. Si procede invece con l’iscrizione automatica alla Camera di commercio, e più velocemente al controllo della pratica da parte di una consulta regionale. Una nuova prassi basata sul presupposto della fiducia nel cittadino che fa una dichiarazione: solo dopo si fanno i controlli per verificare l’effettiva correttezza dei requisiti. Una mossa che comporta più libertà di operare e meno controlli, quindi maggiore sviluppo.

Cosa farete per le Pmi?
Allo stato attuale ci sono appalti da cui le micro e piccole imprese sono escluse, perché per partecipare devono presentare le fideiussioni al 100 per cento del valore dell’opera. Adesso invece sarà possibile commisurare la garanzia che si chiede all’impresa all’effettivo rischio che corre per quel bando. Se c’è ad esempio un bando da 200 mila euro, ma il rischio è per 30 o 40 mila, la garanzia da presentare sarà solo per questi importi più piccoli: così non saranno solo i più grandi a poter partecipare alle gare di lavoro. Inoltre sarà possibile frazionare gli appalti per far partecipare Pmi più vicine al territorio.

Scusi, ma con il problema delle infiltrazioni criminali nei lavori in subappalto? Con questa prassi non ci saranno maggiori criticità?
Al contrario: perché in questo modo si tende a superare il subappalto e a controllare direttamente “a monte” il frazionamento del lavoro alla micro e piccola impresa, quindi ci sarà maggiore trasparenza su chi partecipa alla gara.  

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi