Google+

Siria, duemila cristiani in ostaggio a Kanaye: «Devono convertirsi all’islam per non essere uccisi»

dicembre 16, 2013 Redazione

Da sabato sera un commando di Al Nusra ha in mano una comunità cristiana del villaggio. L’allarme di monsignor Nazzaro: «Se una sola donna uscisse senza il velo, tutti gli abitanti verrebbero passati per le armi»

Da sabato sera sono bloccati nel villaggio di Kanaye, in Siria, invaso dai miliziani di Al Nusra e dai salafiti: duemila cristiani rischiano in queste ore il massacro, qualora non accettassero di convertirsi all’islam. A dare la notizia del sequestro è il vescovo emerito di Aleppo, monsignor Giuseppe Nazzaro, avvertito da uno degli abitanti del Paese che è riuscito a prendere il telefono e a chiamare di nascosto il religioso.

L’ARRIVO E LE MINACCE. «In base alle informazioni ricevute gli al qaedisti stranieri sono entrati nel villaggio e hanno impedito al parroco di suonare le campane per avvertire del pericolo i suoi compaesani», sono le parole di monsignor Nazzaro, riportate da TgCom24. Il presule teme per le sorti della piccola comunità siriana, costretta ad abiurare la propria fede cristiana: «Hanno bloccato le vie di accesso e ordinato alla popolazione di adeguarsi alla legge coranica. Se anche una sola donna dovesse uscire senza il velo islamico, tutti gli abitanti del villaggio verrebbero passati per le armi. La gente era terrorizzata ma purtroppo da stanotte non sono più riuscito a mettermi in contatto con loro e non ho ulteriori notizie».

AD ALEPPO UCCISI 15 BAMBINI. In quella stessa regione, l’Idlib, nel 2012 era stato conquistato con modalità simili un villaggio non lontano da Kanaye, Ghassanieh: i luoghi sacri erano stati saccheggiati, le abitazioni erano diventate alloggi e roccaforti dei ribelli, e i cristiani si erano dati alla fuga sotto minaccia di morte. «Anche Kanaye rischia la stessa sorte – continua monsignor Nazzaro – ed è assurdo che nessuno muova un dito per proteggere i cristiani siriani». Ad Aleppo, intanto, nel nord del Paese, ieri un raid aereo condotto dalle forze governative ha provocato la morte di 83 persone, di cui 15 bambini.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. viviana says:

    non ne posso più di questo orrore poi dicono che l’islam è una religione di pace ne i fatti ne il corano lo dimostrano quando lo lessi sono stata malissimo ho avuto problemi di ansia e non dormivo più bene come fanno i musulmani a non accorgersene come è possibile che così tanta gente si faccia ingannare come è possibile che non gli importi di tutte le morti che sta provocando ? non gli improta delle persone che muoiono ? perchè a me quel libro ha terrorizzato fino a provocarmi problemi psichici e a loro no ?

  2. Leonardo says:

    E poi noi continuiamo a giochicchiare con le “Feste della Luce”, scendiamo a patti con le nostre radici cristiane, accettiamo supinamente ogni obbrobrio sociale e giuridico in nome del “dialogo”… Da duemila anni è il sangue dei Martiri che fa crescere la Chiesa, ma noi che siamo nel “tuorlo dell’uovo” non ce lo ricordiamo più. Che il Signore abbia misericordia della nostra indifferenza e della nostra tiepidezza!

  3. Antonio says:

    ma che senso ha una conversione strappata con la minaccia? E pensare che gente simile la importiamo a carrettate in Italia. Regolare o meno, con documenti o meno, con lavoro oppure “allo sbando”. Noi prendiamo di tutto e ne piangeremo le amare conseguenze fra non molto.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.