Google+

Scola: «L’intelligenza della fede diventi intelligenza sulla realtà»

dicembre 2, 2011 Massimo Giardina

La lectio magistralis dell’arcivescovo di Milano nell’apertura dell’anno accademico alla Facoltà Teologica di Milano. Il richiamo a una «pastorale che non può essere una riduzione pragmatica» e l’invito agli studiosi e ai sacerdoti affinché «sia divulgato il pensiero teologico. Ce n’è bisogno».

L’arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, è tornato ieri pomeriggio in un ambiente accademico teologico: realtà che per anni l’ha visto studente a Friburgo, professore e in seguito rettore della Pontificia Università Lateranense.
Come successore di Sant’Ambrogio, il cardinale è anche Gran Cancelliere della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale e in questa veste ha aperto l’anno accademico con una lectio magistralis intitolata: «Per un’antropologia drammatica». Introdotto dal preside di Facoltà, monsignor Franco Giulio Brambilla, neo eletto vescovo di Novara, e dal preside dell’Istituto Superiore di Scienza Religiose, don Alberto Cozzi, l’arcivescovo ha strutturato la sua lezione in tre parti. 

Nella prima ha ripercorso i passi fatti dalla Facoltà grazie al lavoro contenuto nelle pubblicazioni dei propri docenti. «Ho sempre seguito con interesse la produzione della Facoltà Teologica. La scuola di Venegono, con i suoi maestri illustri, è stata capace di affrontare problematiche decisive, di cui il lo stesso Concilio Vaticano II si è poi fatto interprete». Scola ha poi citato Giovanni Paolo II e «la condizione dolorosa dell’uomo contemporaneo»: per il teologo a capo della Chiesa milanese, «nel farsi carico nella condizione dell’uomo contemporaneo, è necessario che l’intelligenza della fede diventi intelligenza sulla realtà».
Nel secondo passaggio, il cardinale ha sviluppato una personale interpretazione dell’esperienza umana e della correlazione tra storia e verità. Nella citazione di Karol Wojtyla in “Persona e atto”, afferma Scola: «Eppure esiste qualcosa che può essere chiamato esperienza dell’uomo, in quanto basato sull’intera continuità dei dati empirici. Oggetto dell’esperienza è non soltanto il momentaneo fenomeno sensibile, ma anche l’uomo stesso, che emerge da tutte le esperienze ed è anche presente in ciascuna di esse». E, in seguito: «L’atto costituisce il particolare momento in cui la persona si rivela. Esso ci permette nel modo più adeguato di analizzare l’essenza della persona e di comprenderla nel modo più compiuto. Sperimentiamo il fatto che l’uomo è persona, e ne siamo convinti poiché egli compie atti».
Scola ha posto l’attenzione su quell’esperienza comune che declina in «integrale ed elementare» e che vede come suo fattore imprescindibile «la relazione con il mondo, se stesso e Dio». Questo livello di esperienza emerge nel vissuto: gli affetti, nel lavoro e il riposo.
L’arcivescovo si è soffermato sulla dimensione degli affetti: «la drammaticità nell’affetto quale carattere originario dell’amore che è un darsi, rivela l’apertura all’altro e genera una fecondità (…). È un cercare per riconoscersi in una differente polarità».

Nella terza e ultima parte, il cardinale ha affrontato, in qualità di pastore, la funzione della teologia nella Chiesa. Da una parte richiamando al fatto che «la pastorale non può essere una riduzione pragmatica», dall’altra parte spronando i sacerdoti teologi affinché «sia divulgato il pensiero teologico. Ce n’è bisogno».
Alla fine della Lectio, Scola si è intrattenuto con i docenti e ha successivamente presieduto la Santa Messa nella Basilica di San Simpliciano. 
Twitter: @giardser

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi