Google+

Perché dai giornali sono sparite le motivazioni che danno torto ai pm?

settembre 6, 2012 Redazione

«Ricordate le discussioni sul pericolo di fuga, di «reiterazione», l’inquinamento delle prove eccetera? Roba antidiluviana, tecnicismi che alla gente non interessano». L’articolo di Filippo Facci su Libero

Ieri, sulla prima pagina del quotidiano Libero è stato pubblicato, nel consueto spazio della sua rubrica “Appunto”, un articolo di Filippo Facci intitolato “Lusi e abusi”. Lo riproponiamo di seguito.

Occupàti come siamo a stabilire se Mani pulite stra-abusò della carcerazione preventiva (risposta: sì) stiamo fingendo di non vedere che l’abuso della carcerazione preventiva ha decisamente rialzato la testa: questo oggi, non vent’anni fa. La differenza è che oggi alla politica e ai giornali gliene frega ancor meno di allora, e le polemiche, quando ci sono, sono tutte politiche: gli stessi arresti di Lusi e di Papa, in Parlamento, furono concessi in base a calcolini di piccolo commercio senza che nessuno avesse menzionato mezza carta. Per quanto riguarda il resto del mondo, poi, dai giornali sono sparite completamente le motivazioni che danno torto ai pm (le rare volte che succede) e per le quali hanno magari scarcerato chicchessia: manco più i nomi degli avvocati si riescono a leggere, figurarsi se mai ne intervistano uno. Ricordate le discussioni sul pericolo di fuga, di «reiterazione», l’inquinamento delle prove eccetera? Roba antidiluviana, tecnicismi che alla gente non interessano. Quando c’è da pubblicare le richieste d’arresto, per contro, non ci facciamo mancare nulla: tantomeno le intercettazioni, senza le quali «la libertà di stampa» è regolarmente in pericolo. Dopodiché, in separata sede, parte la lagna sul numero dei carcerati in attesa di giudizio che è il più alto d’occidente: chissà come mai. Segue dibattito.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana