Google+

Papa Francesco, Cristo sposo e la Chiesa vedova: «Fermati, questo tuo figlio che era morto, adesso vive!»

settembre 17, 2013 Redazione

L’omelia del pontefice di stamane alla casa Santa Marta. «La nostra riconciliazione col Signore non finisce nel dialogo “Io, tu e il prete che mi dà il perdono”; finisce quando Lui ci restituisce alla nostra madre»

Papa Francesco, nell’omelia questa mattina alla Casa Santa Marta, ha paragonato la Chiesa a una donna coraggiosa che difende i suoi figli per portarli all’incontro col suo Sposo. Prendendo spunto dall’episodio evangelico tra Gesù e la vedova di Naim, il pontefice ha sottolineato che Cristo sa «patire con noi, di essere vicino alle nostre sofferenze e farle sue». La vedova dell’episodio, ha detto Francesco è «un’icona della Chiesa, perché anche la Chiesa è in un certo senso vedova, perché anche lei cerca il Signore. Questa Chiesa coraggiosa, che difende i figli, come quella vedova che andava dal giudice corrotto per difendere, difendere e alla fine ha vinto. La nostra madre Chiesa è coraggiosa! Ha quel coraggio di una donna che sa che i suoi figli sono suoi e deve difenderli e portarli all’incontro col suo Sposo».

LA CHIESA SA PIANGERE. Come una madre anche «la Chiesa – ha proseguito il Pontefice -, quando è fedele, sa piangere. Quando la Chiesa non piange, qualcosa non va bene. Piange per i suoi figli e prega! Una Chiesa che va avanti e fa crescere i suoi figli, dà loro forza e li accompagna fino all’ultimo congedo per lasciarli nelle mani del suo Sposo e che alla fine anche Lei incontrerà. Questa è la nostra madre Chiesa! Io la vedo in questa vedova, che piange. E cosa dice il Signore alla Chiesa? “Non piangere. Io sono con te, io ti accompagno, io ti aspetto là, nelle nozze, le ultime nozze, quelle dell’agnello. Fermati, questo tuo figlio che era morto, adesso vive!”».

UNA MAMMA CI DIFENDE. La Chiesa «difende i figli, ma quando vede che i figli sono morti, piange e il Signore Le dice: “Io sono con te e tuo figlio è con me”». Come ha detto al ragazzo a Naim di alzarsi dal suo letto di morte, ha aggiunto il Papa, tante volte Gesù dice anche a noi di alzarci «quando siamo morti per il peccato e andiamo a chiedere perdono». E cosa fa dunque Gesù «quando ci perdona, quando ci ridà la vita?». Ci restituisce a nostra madre: «La nostra riconciliazione col Signore non finisce nel dialogo “Io, tu e il prete che mi dà il perdono”; finisce quando Lui ci restituisce alla nostra madre. Lì finisce la riconciliazione, perché non c’è cammino di vita, non c’è perdono, non c’è riconciliazione fuori della madre Chiesa. Mi viene la voglia di chiedere al Signore la grazia di essere sempre fiduciosi di questa “mamma” che ci difende, ci insegna, ci fa crescere e ci parla il dialetto».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download