Google+

Obama “sequestrato” dai suoi stessi provvedimenti

marzo 1, 2013 Massimo Giardina

Nessun accordo fino ad ora sui tagli da 1.200 miliardi a Washington. C’è tempo per trattare fino a mezzanotte, ma repubblicani e democratici sono ancora troppo distanti

Barack Obama non sembra riuscire a raggiungere un accordo dell’ultimo momento, come avvenuto per il Fiscal cliff, sul tema che caratterizzerà l’economia mondiale per i prossimi mesi: il sequester. Mancano ancora poche ore e, salvo sorprese al fotofinish, dovrebbe prendere il via il taglio automatico alle spese dell’apparato amministrativo americano.

STIME AL RIBASSO. Col termine sequester si intende il taglio che avverrà automaticamente al bilancio federale per 1.200 miliardi di dollari da suddividersi nei prossimi dieci anni. L’impatto stimato sul prodotto interno degli Stati Uniti è dello 0,6 per cento. Anche il Fondo monetario internazionale ha già detto che prenderà atto del sequester modificando subito al ribasso le stime di crescita americane per ora previste al 2 per cento.

REPUBBLICANI VS DEMOCRATICI. I tagli per l’anno in corso sono calcolati in 85 miliardi di dollari e Barack Obama incolpa il partito repubblicano della mancata intesa al Senato dove i conservatori hanno la maggioranza. C’è però da rilevare che il sequester è stato voluto proprio da Obama nell’agosto 2011 all’interno dell’accordo sull’innalzamento del tetto del debito. Infatti il senatore repubblicano Mitch McConnel ha così risposto: «Possiamo fare in modo che le riduzioni della spesa siano portate avanti in modo intelligente oppure possiamo lasciare che scattino i tagli voluti da Obama».

LA BORSA FRENA. Nell’attesa della mezzanotte americana, ovvero il momento in cui l’automatismo dei tagli prenderà l’avvio, Wall Street non ha preso positivamente la notizia e ha cominciato la seduta odierna in negativo. I più colpiti dal taglio saranno i dipendenti civili della Difesa, infatti il Pentagono rischierà di lasciare senza stipendio per 22 giorni 800 mila persone.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana