Google+

My-Reputation, scopri cosa pensa di te la Rete (e come farle cambiare idea)

dicembre 19, 2012 Paola D'Antuono

La nostra identità digitale è sempre più importante. Un sito ci permette di tenerla sotto controllo, migliorarla e aumentare le opinioni positive sul nostro Io virtuale.

La Rete racconta qualcosa di ognuno di noi. È sufficiente digitare il nostro nome su Google per farci un’idea di ciò che circola sul nostro conto. Per quanto timidi e riservati possiamo essere, qualcosa su di noi salterà sempre fuori. Una foto, un curriculum, un intervento su un forum, un’offerta di lavoro, un video divertente che abbiamo fatto in un noioso giorno di pioggia, un blog aperto e poi abbandonato qualche mese dopo. La Rete parla di noi, di tutti noi, e sta diventando il nostro migliore (o peggiore) biglietto da visita.

IO DIGITALE. Sull’onda di questa convinzione è nato il sito My-Reputation che, archiviando le informazioni disponibili sul web, disegna il profilo digitale di ciascun utente. Iscrivendosi al sito si puo accedere gratuitamente alla versione base del servizio, attraverso la quale è possibile conoscere la nostra reputazione digitale e migliorarla con delle accortezze che ci verranno suggerite, allo scopo di rendere il nostro Io internettiano più simile al nostro Io reale, anzi forse anche meglio.

SCORE. Tre sono le funzioni per tenere sotto controllo la nostra reputazione digitale. L'”Identità” controlla i contenuti online che ci riguardano, il “Profilo” consente di creare una pagina personale sul sito My-Reputation, che compare nelle ricerche e contribuisce a migliorare la nostra reputazione. L’ultima è la funzione “Social”, attraverso la quale è possibile scoprire la social influence del nostro profilo ed eventualmente correggerla e migliorarla. Gli indici di gradimento ottenuti nelle tre diverse aree danno vita al nostro My-Reputation Score, una sorta di punteggio finale. Sul sito di My-Reputation, ancora in fase beta, è possibile sbirciare nelle reputazioni online di alcuni politici italiani. E scoprire, con un po’ di sorpresa, che il politico con la migliore reputazione  digitale è Pierluigi Bersani, seguito da Beppe Grillo e Matteo Renzi. Fanalini di coda Mario Monti, Silvio Berlusconi e Umberto Bossi.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download