Google+

Leggere Gherardo Colombo per capire perché la giustizia va riscritta adesso

febbraio 12, 2012 Luigi Amicone

«Dunque la Seconda Repubblica è semplicemente figlia della Prima. Il debito pubblico che ancora scontiamo continua a essere il frutto prodotto in quarant’anni da quel sistema là». Così in un’intervista al Corriere l’ex pm liquida sessant’anni di storia patria. Pubblichiamo l’editoriale sul numero 06/2012 di Tempi.

Pubblichiamo l’editoriale sul numero 06/2012 di Tempi.

«Dunque la Seconda Repubblica è semplicemente figlia della Prima. Ma la madre non era meglio: il debito pubblico che tuttora scontiamo continua a essere il frutto prodotto in quarant’anni da quel sistema là». Così Gherardo Colombo apre la sua seconda importante intervista al Corriere della Sera (la prima contribuì a bloccare la Bicamerale D’Alema-Berlusconi) in cui viene a sintesi una colta visione di sessant’anni di storia patria. Dunque il famoso ex pm, oggi capo dell’editrice Garzanti e missionario per conto della Legge nelle scuole italiane (pare che faccia qualcosa come 500 conferenze l’anno), resta convinto che c’è un male sistemico di cui sono responsabili tutti: politici, imprenditori, comuni cittadini.

Eccetto loro, naturalmente, magistrati della razza purissima Colombo&C. In effetti, prima del 1992, per non sapere e non vedere quello che seppero e videro poi, dal “mariuolo Chiesa” in avanti, in quale sistema planetario vivevano i “purissimi”? E così, anche vicende colossali come la sfida tra mondo libero e totalitarismi, tra Dc di De Gasperi e Pci di Togliatti, l’Italia del boom e del centrosinistra, Chiesa, ’68, Br, Moro, Berlinguer, tutto sarebbe riconducibile a «quel sistema là». Come «semplicemente figlia di quel sistema là» sarebbe la Repubblica dopo “Mani pulite”. Il che, oltre a riproporre il tema dell’accecamento ideologico, suggerisce un motivo in più, al governo Monti, per sfruttare la porta aperta dalla responsabilità civile dei magistrati e realizzare un’ampia e condivisa riforma della giustizia.

Una riforma che, finalmente, cancelli l’anomalia tutta italiana di un potere giudiziario che tende a rappresentarsi come garante, superiore agli altri organi costituzionali, moralmente legittimato ad agire in supplenza e, più spesso, in contrasto ai rappresentanti del popolo eletti in Parlamento.
Twitter: @LuigiAmicone

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download