Google+

La Regione Lombardia approva la legge sul Fattore Famiglia

febbraio 16, 2012 Redazione

Lo hanno annunciato in una conferenza stampa congiunta il Presidente Roberto Formigoni e gli assessori Boscagli, Rossoni e Aprea. La legge, varata la scorsa notte, consentirà di valutare la spesa a carico delle famiglie nei servizi sociali tenendo conto non solo del reddito, ma della presenza di figli minori o di persone disabili a carico.

Il Consiglio regionale della Lombardia ha varato la legge sul Fattore Famiglia. Un provvedimento che stabilisce di valutare la spesa a carico delle famiglie nei servizi socio-assistenziali, non solo attraverso il reddito o la situazione patrimoniale, ma tenendo conto della presenza di figli minori, di persone disabili o non autosufficienti a carico, o nel caso di famiglie numerose. Un’iniziativa unica in Italia e che per il primo anno di sperimentazione sarà applicata solo in alcuni comuni lombardi.

Il provvedimento è stato presentato questa mattina dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, dagli assessori Giulio Boscagli (Famiglia), dal Gianni Rossoni (Occupazione e lavoro) e Valentina Aprea, titolare delle deleghe all’Istruzione, formazione e cultura. Secondo l’assessore Boscagli il Fattore famiglia «cerca di correggere la stima del reddito Isee che è poco equo nei confronti di chi ha figli» ed è volto, ha aggiunto il governatore Formigoni, «a confermare ed esaltare l’attenzione che la nostra regione dà alla famiglia, perché permette di tener conto delle diversità». 

I nuovi parametri del Fattore Famiglia serviranno anche per stabilire quali famiglie abbiano diritto al “buono scuola“, il contributo erogato dalla Regione per i genitori che intendono iscrivere i figli in scuole non statali. L’introduzione di una tabella di “coefficienti di equivalenza” farà sì che il numero degli studenti beneficiari nell’anno scolastico 2012/2013 passi da 52.000 a 60.000 unità: «Nell’anno scolastico 2011-2012 – ha spiegato Rossoni – fummo costretti ad abbassare da 46.000 a 30.000 euro la soglia di reddito massima per il buono scuola e i beneficiari scesero drasticamente da 67.000 a 52.000. Con il Fattore famiglia, invece, ne recupereremo 8.000». La sperimentazione costerà 1,5 milioni di euro: «Chiediamo qualcosa in più a chi ha un reddito alto e qualcosa in meno a chi fa fatica ad arrivare a fine mese», ha chiosato l’assessore Boscagli.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. I just want to tell you that I am just newbie to weblog and truly enjoyed you’re web blog. More than likely I’m going to bookmark your website . You absolutely come with wonderful articles and reviews. Regards for sharing your web site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download