Google+

Iraq, record di violenza: oltre 3.200 morti in tre mesi per «attacchi di natura confessionale e settaria»

dicembre 2, 2013 Leone Grotti

Dall’inizio dell’anno nel paese sono già morte più di 8.200 persone, la maggior parte civili. Anche la presenza cristiana è fortemente a rischio

Almeno 12 persone sono morte in Iraq a causa di un attacco suicida a Muqdadiyah, 80 km a nordest di Baghdad. Nella città si stava celebrando il funerale di Mudher al-Shallal al-Araki, leader locale sunnita ucciso pochi giorni prima, quando un attentatore suicida sciita si è fatto esplodere durante la sepoltura della salma.

RECORD DI VIOLENZA. Secondo cifre fornite dal governo, il record di violenza settaria in Iraq ha causato in novembre la morte di 948 persone: tra questi, 852 erano civili. Secondo i dati di Iraq Body Count, a ottobre sono state uccise 1.095 persone, 1.220 a settembre per un totale di 3.263 morti in soli tre mesi. Dall’inizio dell’anno, attentati e scontri a fuoco hanno fatto più di 8.200 persone, la maggior parte civili.

«SICUREZZA DEBOLE». Mar Louis Raphael I Sako, patriarca caldeo che ha da poco incontrato papa Francesco in Vaticano, ha affermato ad AsiaNews che «la sicurezza è molto fragile e debole, ci sono attacchi e violenze, di natura confessionale e settaria». Preoccupa soprattutto la situazione dei cristiani: « La nostra presenza è minacciata ed è a rischio una storia di duemila anni. Siamo diventati quello che la Bibbia definisce il “piccolo resto”, ma dobbiamo sopportare le prove. Detto questo, serve anche l’aiuto della Chiesa universale, che deve pensare al futuro. Un giorno si realizzerà l’obiettivo di una vera libertà di religione e di coscienza anche in Iraq, ma se non ci sono più cristiani, chi racconterà la nostra storia?».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana