Google+

Il vescovo che dice che «il sesso orale non è peccato se si pensa a Gesù»? Una balla (e nemmeno la più grave)

marzo 14, 2014 Emanuele Boffi

Ma quel che dovrebbe fare ancora più riflettere è il fatto che molti siti per “avvalorare” la notizia, hanno scritto che Martínez è un vescovo «ultraconservatore» da sempre «contrario all’aborto»

1242242094_0Ma come si fa a rilanciare una balla del genere? Ieri su molti siti italiani è stata riportata la notizia che l’arcivescovo di Granada, Francisco Javier Martínez, avrebbe scritto nel libro Cásate y sé sumisa (la versione spagnola del libro Sposati e sii sottomessa di Costanza Miriano) che «il sesso orale non è peccato se si pensa a Gesù». Gli elementi per riprendere una frase del genere ci sono tutti: un importante uomo di Chiesa, il sesso, la balordaggine che questo non sia peccato «se si pensa a Gesù». Ci si aspetterebbe, da chi fa informazione, almeno una verifica della fonte. Ma, si sa, tira più un clic di mille carri di verifiche. E infatti è una bufala, inventata, tempo fa, da un sito satirico spagnolo. La frase – ripresa da un sito messicano – diventa virale, circola sul web, fa il giro di internet. È successo questa volta, come tante altre volte.

Ma questo è solo un aspetto della vicenda. Quel che, forse, dovrebbe fare ancora più riflettere è il fatto che molti siti per, diciamo così, “avvalorare” la notizia, hanno voluto ricordare ai loro lettori che Martínez è un vescovo «ultraconservatore» da sempre «contrario all’aborto». Capito come è ridotta l’informazione? Non solo scambia le panzane per notizie, ma ci vuole fare credere che anche la contrarietà all’aborto è una panzana.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

120 Commenti

  1. filomena scrive:

    Ma di cosa stiamo a parlare? La parola del vescovo sulla sessualità, vera o falsa che sia, vale quanto quella di chiunque altro. Non credo si possa sostenere che sia un esperto della materia (o no?) e quindi dove sta la notizia?

    • picchus scrive:

      In effetti un vescovo non deve parlar di dottrina cattolica e se lo fa la sua parola vale quanto quella del salumiere sotto casa. Logica ineccepibile.

      • filomena scrive:

        E, però la dottrina cattolica posto che si occupi di sessualità (fatto che a mio parere dovrebbe essere discutibile anche per i credenti) riguarda solo i cattolici e non può avere carattere universale.

        • Giannino Stoppani scrive:

          E allora se riguarda solo i cattolici che cacchio commenti a fare?

          • filomena scrive:

            Mi risulta che in Italia ci sia ancora libertà di parola. Ma non eravate voi che la rivendicavate per esprimere giudizi negativi sull’omosessualità?
            Ma forse vale solo per i credenti….

            • Fran'cesco scrive:

              I credenti non vanno sul sito lgbt (per esempio) a dire che le loro “dottrine” sono boiate.
              A maggior ragione non e’ il caso che tu consigli qui come dev’essere la dottrina cattolica…

              • filomena scrive:

                La mia è solo una opinione, non ho mai preteso di indicare verità assolute. E poi io non sono omosessuale e frequento i siti che voglio o è vietato?

                • Giannino Stoppani scrive:

                  No, non è vietato, ma comprenderai che a noialtri ce ne possa fregare il giusto della tua opinione fondata per il cinquanta per cento da pregiudizio e dal cinquanta percento da ignoranza crassa, supina e affettata finanche dei rudimenti della religione cristiana in generale e cattolica in particolare.

                • LawFirstpope scrive:

                  Le “opinioni” contano assai poco nella sequela di Cristo…
                  Poi certo, puoi frequentare i siti che ti pare, ma non meravigliarti (quale indignazione!) se qualcuno mostra l’illogicità delle tue affermazioni…

                  Questo malinteso mito della libertà di espressione (come il sono autorizzato a spacciare come verità qualsiasi favoletta mi passi per la testa e guai a chi mi trova da ridire) ha creato più danni della grandine: ragionassero tutti così non ci sarebbero né scienza, né matematica, né filosofia…

            • Pascal scrive:

              Seguire i suoi ragionamenti è come assistere a un incidente stradale con morti.

        • Fran'cesco scrive:

          Filomena, ti do’ una notizia. La dottrina cristiana, e’ fatta per l’uomo, per la sua completezza e umanita’. La sessualita’ fa parte dell’uomo…
          E farebbe bene anche a tanti non cristiani, anche se non si pretende che tutti la seguano

          • luca scrive:

            no è fatta per permettere a scocciatori come te di scocciare

          • Shiva101 scrive:

            .. e per accumulare le piu grandi ricchezze del pianeta, tra cui il piu prestigioso patrimonio immobiliare del mondo ESENTASSE
            .. e per ottenere potere politico, e per costituire una monarchia teocratica che finoad oggi ha fatto del male ad un numero incalcolabile di vite umane.

            Il vescovo in questione con quale autorità o “esperienza” parla di ….. sesso orale!?!?!?

            MAH!

            Giannino Stoppani: se l’opinione di Filomena (a cui va tutto il mio appoggio e la mia solidarietà) non t’interessa che cacchio la commenti a fare?

            • Fran'cesco scrive:

              Gia’, Giannino, ha ragione Shiva. Io e te ritiriamoci e lasciamo lui e Filo liberi di sbeffeggiarci su questo sito, mica Tempi si rivolge a noi, no?

            • Cisco scrive:

              Certo che Shiva è un genio: se si applicasse il criterio che può giudicare un fatto solo chi lo compie o ne ha fatto esperienza, chiunque non abbia, per esempio, la “autorità” di un serial killer dovrebbe astenersi dal giudicare peccato (e reato) un omicidio. Infatti sono certo che Shiva parla di prestigiosi patrimoni immobiliari in quanto agente immobiliare, di potere politico in quanto onorevole e, soprattutto, di preti in quanto clericale!

            • Giannino Stoppani scrive:

              “Se l’opinione di Filomena (…) non t’interessa che cacchio la commenti a fare?”
              Rispondo con un esempio:
              se, camminando con parenti o amici, intravedo una cacca di cane sul selciato, io non mi metto certo a valutarne le caratteristiche organolettiche, ma mi limito a riconoscerla come tale e a segnalarla agli altri affinché nessuno accidentalmente la pesti.
              Hai capito?

        • picchus scrive:

          uao, dici che quella del vescovo era una proposta di legge? Seriamente?

        • DIANA scrive:

          BRAVA Filomena. lo stesso ragionamento vale anche per il discorso della Famiglia. Che cosa ne sanno quei zitelloni che cos’è la famiglia: te lo dico io: UN BEL NIENTE ma hanno la presunzione di moraleggiare.

          • picchus scrive:

            infatti loro (noi) sono (siamo) nati e cresciuti sotto i cavoli su un isola deserta. Che ti hanno fatto la logica e la ragionevolezza perché tu le disprezzi così tanto?

          • LawFirstpope scrive:

            Ne sanno più di molte persone che evidentemente si sono dimenticate da dove vengono…

  2. filomena scrive:

    Che poi alcuni cattolici sostengano che il sesso orale sia peccato è francamente risibile…

    • domenico b. scrive:

      Filomena, si vede da come parli che non hai figli, e che non sei abituata a baciarli, altrimenti capiresti….

      • filomena scrive:

        Sinceramente non capisco il nesso tra il sesso orale e baciare i figli ma forse puoi spiegarmelo tu.

        • domenico b. scrive:

          Filomena, te l’ho già detto un’altra volta: anche mio figlio quando lo chiamo per fare I compiti arriva in ritardo, dicendo che non aveva capito…

          • luca scrive:

            domenico la vita senza sesso orale non vale la pena di essere vissuta.
            cmq, filomena, di che ti meravigli per loro anche la masturbazione è peccato, non vedi che sono dei frustrati?

            • Giannino Stoppani scrive:

              “La vita senza sesso orale non vale la pena di essere vissuta.”
              Queste sì che son pietre miliari della filosofia!

              • luca scrive:

                non sarà profonda ma è profondamente vera, meglio la morte che una vita sessuale non appagante!

                • Fran'cesco scrive:

                  Luca, non capisco se spammi, se sei un pallista, un troll o un disperato

                  • luca scrive:

                    perchè mi piace il sesso? ha è vero che persone orrende quelle che sostengono che il sesso, la buona tavola e le giornate di sole sono il bello della vita

                • Giannino Stoppani scrive:

                  Uah uah uah!

            • toni scrive:

              Questa me la segno! Bravo!

            • filomena scrive:

              Luca,
              Ma tu hai capito il nesso tra il sesso orale e il baciare i figli?

              • luca scrive:

                filomena ma dai questi sono tutti tipo mussolini e marito, qui a dire caz***e e poi via a pagare bambine per fare tutto quello che qui condannano, sono maestri dell’ipocrisia…

                • Toni scrive:

                  Ero preoccupato per te, da molti post eri meno sguaiato (parevi innaturale) e pensavo che era il risultato di qualche cura. Ora noto con piacere che non è cosi……sei in forma!

                  Sono sollevato… continua pure.

                  salutami Filomena.

                  • luca scrive:

                    toni mi spiace ma quando vedo un ipocrita smascherato non ci vedo più dalla rabbia… anni a proclamarsi famiglia modello e a dire quanto la loro famiglia fosse migliore di una famiglia etero per poi scoprire che lui stuprava le bambine (spero siamo d’accordo che si tratta di stupro)

                    • Toni scrive:

                      Sono d’accordo ( anche se le baby-squillo è un fenomeno un poco più complesso per definire stupro) a condizione che si riconosca che l’ipocrisia è trasversale e bisogna vederla non solo in casa dell’avversario, ma anche nella propria.
                      Poi, per amore di giustizia, pensi che ha una donna, con tutti difetti che possa avere, credi che poteva essere complice di una simile situazione? (non ho simpatie per la mussolini)

        • Eloisa scrive:

          Domenico B
          Dimentica che esiste dentifricio e colluttorio, per il dopo.

    • Giannino Stoppani scrive:

      E chi se ne frega, non ce lo metti?

    • LawFirstpope scrive:

      Ma tu che ne vuoi sapere del peccato?
      Neanche credi nel bene e nel male.

    • LawFirstpope scrive:

      Che poi alcuni che non credono nel bene e nel male cerchino di insegnare ai cattolici cosa non è peccato è francamente più che risibile…

  3. Cisco scrive:

    Filomena e perché sarebbe risibile che i cattolici giudichino il sesso orale un peccato?

    • filomena scrive:

      Semplicemente perché è una pratica che fa parte della sessualità all’interno del rapporto di coppia, non ci vedo nulla di peccaminoso

      • VivalItalia scrive:

        Ho sentito er Dalai Lama dì che “usare gli altri due buchi è sbagliato” ma che se mentre lo fai pensi ai post de Filomena nun è peccato..

        Sarà na bufala?

        • luca scrive:

          il Dalai Lama ha commentato positivamente riguardo le nozze gay, dicendo che se quella è l’aspirazione di alcuni cittadini allora lo stato dovrebbe appoggiarli… google caro mio google

          • VivalItalia scrive:

            Ho sentito er campanello e Luca che me dice:

            “il Dalai Lama ha commentato positivamente riguardo le nozze gay, dicendo che se quella è l’aspirazione di alcuni cittadini allora lo stato dovrebbe appoggiarli… ma se i cittadini so pure comunisti allora nun ce più gnente da fa”

            Sarà na bufala?
            Peggio! Testimoni de Genoa alle 7 de domenica

            • luca scrive:

              h t t p : // w w w .gionata.org/index.php?option=com_content&view=article&id=5527:il-dalai-lama-si-schiera-a-favore-dei-diritti-lgbt&catid=25:dal-mondo&Itemid=100493

              questo è uno dei tanti articoli, se vuoi leggitelo, magari impari come un sant’uomo, religioso e capo di una chiesa dovrebbe essere/parlare

              • Giannino Stoppani scrive:

                Ammesso che il suo discorso non sia stato strumentalizzato come accade per quelli del papa, si vede che non sei credente: sai che ce se ne fa una religione seria di un capo che gira per il verso del vento come le banderuole!
                Ah ah ah!

                • VivalItalia scrive:

                  Dar sito de l’UAAR (!!!!!!!!!!!):

                  Il Dalai Lama: «Dico no all’omosessualità»

                  […] Pur essendo noto per i suoi punti di vista umani e tolleranti, il Dalai Lama è sorprendentemente critico nei confronti dell’omosessualità. È male, dice, per un buddhista. «No assoluto. Senza sfumature. Una coppia gay mi è venuta a trovare, cercando il mio appoggio e la mia benedizione. Ho dovuto spiegar loro i nostri insegnamenti. Una donna mi ha presentato un’altra donna come sua moglie: sconcertante. Al pari dell’uso di certe pratiche sessuali fra marito e moglie.

                  Usare gli altri due buchi è sbagliato».

                  A questo punto il Dalai Lama si volge al suo interprete per assicurarsi di aver utilizzato le parole inglesi corrette per discutere di questa delicata materia. L’interprete annuisce in maniera appena percettibile. «Un amico occidentale – riprende il Dalai Lama, infervorandosi – mi ha chiesto che male possa mai venire da due adulti consenzienti che fanno sesso orale, se a loro piace. Ma lo scopo del sesso è la riproduzione, secondo il buddhismo. Gli altri buchi non creano vita. Non posso condonare questo genere di pratiche». […] Il Dalai Lama non crede che si debba necessariamente essere religiosi per avere una vita ricca di significato. «Però bisogna avere una morale e puntare a sviluppare le qualità basilari dell’umanità. Io non voglio convertire la gente al buddhismo, tutte le grandi religioni, se interpretate correttamente, hanno lo stesso potenziale di bene».Il testo integrale dell’intervista, originariamente apparsa sul Daily Telegraph e sulla Stampa, è stato pubblicato sul sito TamLes

                  Se poi ha detto altro, vale er discorso de Stoppani..

                  • luca scrive:

                    trovato, hai ragione peccato che la tua notizia sia del 2006 e la mia del 2014… che forse il sant’uomo si sia ravveduto?
                    quando pretendi di controbattere almeno cerca notizie dell’ultimo decennio

                    • Toni scrive:

                      Hai ragione, l’intervista è vera . Ma ti chiedo se non ti puzza di opportunismo la posizione del Dalai lama ( si tratta di una intervista negli stai uniti di Obama, del quale sai perfettamente come ha a cuore i vostri diritti). Ti immagini se oggi lui si fosse pronunciato come nel 2006? Credi che lo star-system gli sarebbe stato ancora tanto vicino? Non pensi che sarebbe diventato un soggetto meno desiderato dai mass media?

                • luca scrive:

                  è vero cosa se ne fa una religione seria di un capo che tenti di abbracciare e capire tutti, che sia un padre amorevole che mette TUTTI i suoi figli sullo stesso piano, molto meglio un padre dispotico, che condanna ciecamente alcuni e così chè altri possano sentirsi migliori, al di la di come poi conducano tutto il resto della loro vita

                  • Giannino Stoppani scrive:

                    Un “padre amorevole” agisce per il bene dei figli dicendo loro la verità, la quale non cambia certo a seconda di come tira il vento.
                    Quanto al sentirsi migliori stai sbagliando alla grande: gli uomini sono tutti peccatori e chi è sano di mente non si sente certo migliore di altri.

      • Cisco scrive:

        Filomena la tua e’ una non-risposta: il sesso e’ importante perché coinvolge intensamente tutta la persona, tanto che tu stessa dici “all’interno di un rapporto di coppia”. Fuori da questo rapporto secondo te e’ peccato?

        • filomena scrive:

          Io ho parlato però di coppia non necessariamente di matrimonio.
          Del resto odio puntualizzare l’ovvio ma direi che in questa pratica non si può non essere in due…
          Resta il fatto che non è chiaro dove sta il peccato. Devo dedurre che anche dentro il matrimonio il sesso orale è tabù?

          • Fran'cesco scrive:

            Filomena, il peccato riguarda i cristiani.
            Dobbiamo dedurre che desideri fare catechismo? ti consiglio fraternamente di rivolgerti al tuo parroco, alltrimenti smettila di spammare.

            • filomena scrive:

              Non hai risposto alla mia domanda. Rispetto ad altri comportamenti di cui è ben noto quello che pensano i cattolici di questo non avevo notizia per cui te l’ho chiesto. Sinceramente non capisco perché questo sia peccato tra due persone sposate.

              • Chris scrive:

                ehehehe comunque gira che ti rigira questi cattolici stanno sempre a parlare di sesso. Avete un rapporto morboso, ossessivo, direi quasi conflittuale con la sessualità che chi non ha la vostra stessa visione disturbata della sessualità, lo additate come omosessuale. A forza di reprimere la sessualità poi farete come le pentole a pressione.

              • DIANA scrive:

                oh FILOMENA ma non lo sai che quelli che fanno i bacchettoni poi sono i PEGGIORI

                • Giannino Stoppani scrive:

                  Oh, guarda, checcarino questo nickino tutto maiuscole!
                  Ti avverto che per questa via finisci dritto in crisi di indifferenziazione.

              • Fran'cesco scrive:

                Filomena, certo che non rispondo, anche per non dare adito ai vari Chris, ErikaT etc etc di pensare che il sesso per noi sia quello che pensano loro.
                Se sei cristiana la risposta la sai gia’.
                Se non lo sei e ti interessa veramente, ti ri-consiglio di incontrare qualcuno.
                Senno’ vuol dire che non ti interessa quello che ci insegna Gesu’, cercare di vivere la sessualita’ di coppia con una certa attenzione all’altro (nel matrimonio), all’anima e al corpo. Quindi non capiresti, sorry

                • filomena scrive:

                  Fran’cesco,
                  la tua è una risposta un po’ “furbetta” però devo ammettere che rispetto ad altri (Giannino, Toni ecc), tu almeno hai un certo stile….

          • Cisco scrive:

            Il sesso avviene ovviamente tra due persone, ma non è detto che sia “di coppia”, per esempio nel caso di sesso a pagamento. Comunque se una cosa è intrinsecamente cattiva non diventa buona a seconda del fatto di essere o meno sposati: se io stupro mia moglie non è che va bene. E così non va bene neanche se la tratto come un oggetto di puro piacere, anche con il suo consenso.

            • filomena scrive:

              Sono d’accordo ma vallo a dire ai devoti qua intorno che hanno sempre sostenuto “tra moglie e marito mai mettete il dito” perché il matrimonio è indissolubile anche se sposi un violento.

      • LawFirstpope scrive:

        Che spiegazione raffinata! 😀
        Perché l’adulterio è peccato?
        Semplicemente è una pratica diffusa all’interno di molti matrimoni: non ci vedo nulla di peccaminoso.
        Non fa una piega.

  4. E. scrive:

    Che stupidaggini!
    Ma non pubblicatele neanche voi, servono solo per diffondere l’idea di una Chiesa che ficca il naso su tutto, mentre invece alla base di tutto sta un messaggio di vita e di gioia nell’accoglierla!

  5. VivalItalia scrive:

    Ho sentito un Imam, famoso caposcuola der pensiero progressista islamista dì che se mentre se bastonano le donne (soprattutto le presunte tali, habituè der sito tempi.it saccenti e prevenute) pensi a Maometto non compi peccato!!

    Ah…
    Dite che questa non è na bufala?

    • Laura scrive:

      Non è una bufala, VivalItalia

      Un marito deve picchiare la moglie insubordinata o che rifiuta rapporti sessuali al fine di educarla, ma non deve lasciarle lividi sul viso e in nessuna parte del corpo che si possa vedere.
      Però il marito non deve picchiare la moglie con la stessa violenza con cui picchia una schiava.
      La moglie non può confidarsi di questo con amiche o parenti, perché quello che avviene all’interno della coppia deve restare segreto.
      La donna deve essere educata perché è di un grado inferiore all’uomo.
      Quando poi la donna si sottomette l’uomo deve smettere di picchiarla.

      • VivalItalia scrive:

        Appunto..

      • luca scrive:

        laura sei ignorante come una capra! hai mai visto una mussulmana? anche gli occhi sono coperti, quale sarebbe una parte del corpo di una mussulmana che si possa vedere?

        • Giannino Stoppani scrive:

          E hai pure il coraggio di dire agli altri “ignorante come una capra”!
          La capra è un nobile animale che nel corso dei millenni ha largamente dimostrato di essere utile all’umanità, tu invece no.

          • luca scrive:

            giannino dai stai zitto che ogni volta che apri bocca l’ignoranza pervade tutto il sito

        • Toni scrive:

          ……hai l”intuito di sherlock Holmes!!!

        • Laura scrive:

          Luchino,
          ma perché non ne centri mai una? Vatti a cercare le sure che affermano il contrario.
          Ho passato la vita in mezzo ai musulmani.
          Appunto, la beffa è che non si devono vedere i lividi.
          Comunque in casa, con parenti o con amiche musulmane usano anche minigonne.

  6. EquesFidus scrive:

    Voglio dedicarla a tutti coloro che hanno messo in giro e propagandano questa vergognosa calunnia: http://www.youtube.com/watch?v=YUtoL-IDUlk

  7. Laura scrive:

    Comunque credo che, quando si tratta di calunnie troppo stupide e grottesche, finiscano inevitabilmente in una bolla di sapone

    • beppe scrive:

      però ieri appariva anche in fondo alla pagina de IL GIORNALE ( cosa che ha fatto cadere in basso la mia considerazione ). ma come si fa a rilanciare una simile castroneria senza prima verificare? e la vergogna maggiore è aver sottolineato ( per dare credibilità alla cosa) il fatto che il vescovo sia notoriamente antiabortista, come se tra le due cose vi fosse un nesso.

      • picchus scrive:

        e come se essere antiabortisti non sia un merito per ogni essere umano dotato di un minimo di sensibilità, umanità e razionalità

  8. filomena scrive:

    Prendo atto che nessuno dei cattolici più ortodossi ha saputo dare una spiegazione razionale per la quale i rapporti orali tra coniugi sarebbero peccato.
    Non è che pure questi fanno diventare ciechi come la masturbazione?
    A proposito anche questo è peccato?

    • Giannino Stoppani scrive:

      Perché non prendi atto che è inutile cambiare nickname ogni tre per due se scrivi sempre le stesse bischerate?
      Ah, a proposito, quando ti dai ragione da solo cambiando pseudonimo fai proprio PENA.

    • Eloisa scrive:

      ma la spiegazione razionale è che secondo loro le parti del corpo hanno un uso obbligato, iscritto nella loro stessa struttura materiale. che importa poi che il soggetto umano che le anima può di fatto usarle come meglio crede, la materia ha una legge iscritta dentro che si dovrebbe imporre alla nostra intelligenza e alla nostra volontà.

      • Fran'cesco scrive:

        Eloisa, siamo rimasti affascinati dalla tua esposizione.
        Di che setta fai parte? O filosofia? O che altro?

    • Toni scrive:

      @ Filomena and luca
      Tu non lo capisci (lo comprendo) ma c’è chi stranamente è in grado di darsi delle regole, non farsi guidare da un apparato genitale e tuttavia gioire… e non si vede il perché deve rendere conto delle ragioni sulla propria soddisfattissima intimità.

      Poi ti dirò…si può provare tutto il kamasutra …….ma se ti manca l’essenziale … è inutile e sei infelice. Ed io penso che certa gente, tutta orale (chiacchiere) … scava scava… sempre infelice è!

      Poi se “la vita senza sesso orale non vale la pena di essere vissuta.”
      la dice lunga sul valore che si può dare alla vita.

      PS mi scuso anticipatamente con Luca se ho estrapolato un suo alto concetto da un contesto più ampio che illuminava tutta la discussione—- ammetto sono sciocchino

      • luca scrive:

        toni dai sei uno sfigato, ma che regole ti dai se poi nessuna te la da?
        parliamoci seri tu ti darai forse delle regole (o segui l’esempio di casa mussolini?) ma poi le fai scontare agli altri… certe scelte se mai sono tue personali mica puoi imporle agli altri… ma se io volessi fare sesso anche con una cassetta delle lettere a te cosa te ne frega? fatti una vita e pensa alla tua di vita sessuale

        • toni scrive:

          My Luca
          Chi dice “la vita senza sesso orale non vale la pena di essere vissuta” è uno sfigato.
          Non ha senso della vita e del sesso… è un misero. Non mi meraviglierebbe se faresti sesso con una cassetta delle lettere o con il tubo di scarico della macchina (dai luca ti ho dato una bella idea?)
          Non ho mai criticato le abitudini sessuali di nessuno e non me ne frega.
          Per i diritti… la legge anti omofobia, le adozioni… si! si! si! quello mi frega e fino a che te lo posso dire … te lo dico.

          P.S. Chi dice “la vita senza sesso orale non vale la pena di essere vissuta” è uno sfigato.

    • Cisco scrive:

      Filomena ti sei persa la mia risposta….cmq è sufficiente andare su qualunque autorevole sito cattolico per verificare. A meno che non sei già diventata cieca :-)))))

    • Laura scrive:

      Filomena,
      come sempre la risposta è semplice e potevi arrivarci anche da sola:
      Il sesso, che deve avvenire nel contesto del matrimonio, ossia in un’unione stabile, che, per i cristiani viene benedetta da Dio, non può precludere a priori il dono della vita (anche se è più che lecito usare i metodi naturali per programmare le nascite)
      La bocca ha la funzione di introdurre il cibo, di parlare, di comunicare.
      Il deretano serve per eliminare gli escrementi che altrimenti intossicherebbero il corpo fino alla morte.
      E’ tragicomico mettersi a spiegare cose che, per la loro immediatezza, non ho neppure insegnato ai figli.
      I bimbi sanno perfettamente cosa significa mangiare e fare la cacca!

  9. Massimiliano scrive:

    Vedo che commentano utenti che sono sempre in disaccordo (o quasi) su tutti i post che vengono pubblicati, al che mi sovviene una domanda: ma perchè non andate a commentare siti più vicini al vostro pensiero e al vostro modo di vedere la vita? Voi stareste meglio e lo stesso si potrebbe dire del resto degli utenti

    • Eloisa scrive:

      Ma questo sito compare spesso su google quando si cercano notizie su come si stanno involvendo le politiche sulle libertà individuali; poiché spesso e volentieri persone che pensano come la redazione di Tempi ce le troviamo al Governo e in Parlamento, c’è interesse diffuso a intervenire, in fondo gli argomenti sono tutti impostati in chiave politica, quindi pretendono di essere validi anche per i non credenti. Io non vado mai a commentare sui siti di devozione cristiana dove si trattano solo questioni di fede o teologiche.

    • Toni scrive:

      @Massimiliano
      La tua è una bella domanda e me la sono posta anch’io. Considera anche che rappresentano il pensiero dominante ed ammetto che, secondo logiche umane, stanno vincendo. Ma hanno un cruccio, non sopportano che esistono persone che gli dicono che nonostante tutto: sono degli infelici,…. che se sperimentano tutte le posizioni sessuali del mondo… sono infelici, e se gli riconosceranno tutti i diritti immaginati del mondo… restano infelici . Nell’inconscio sanno che sono come il Peer Gynt di Ibsen, uomini a strati come una cipolla e senza centro. Per questo ci odieranno fino all’ultimo, ci calunniano volentieri e non gli importa se in alcune parti del mondo ci sgozzano… non ci difenderanno mai. Siamo l’immagine che ricorda il loro fallimento.

  10. Antonio scrive:

    chissà queste scempiaggini e balordaggini vigliacche cosa apportano alla “libertà di espressione”, libera cultura e altre cose tanto caldeggiate dai “moralmente superiori”.

  11. Giovanna scrive:

    Il sesso orale non è peccato, l’importante è che venga in vagina durante il periodo fertile.

  12. Eloisa scrive:

    Sono stata/o censurata/o, non è giusto. una volta che avevo scritto una cosa a favore della vita.
    Più sesso orale = Meno aborti.

    • Giovanna scrive:

      No perché te lo fai venire in bocca è comunque peccato, devi sputare tutto in un bicchierino e poi versartelo dentro con una cannuccia, quindi puoi rimanere incinta ugualmente

      • Giannino Stoppani scrive:

        Uno che scrive col nick degli altri fa proprio schifo.

      • Eloisa scrive:

        Ah si? io( prima di entrare nell’asessualita’) lo sputavo nel WC, accidenti, ora andrò all’Inferno…

      • Toni scrive:

        Sono contento che Tempi non rimuova le tue porcherie, perché oltre a far emergere molto di te specularmente dice chi è Giovanna.

    • Cisco scrive:

      Più castità = meno aborti e meno AIDS

      • luca scrive:

        si vallo a dire ai bambini morti di aids o a chi si è infettato per via di una trasfusione… questo è un commento vergognoso

        • Cisco scrive:

          Luca di vergognoso c’è solo il tuo pregiudizio: qui si parla di rapporti sessuali, che c’entrano le trasfusioni? Sei Testimone di Geova?

          • luca scrive:

            appunto si parla di sesso, cosa centrano le malattie?
            sostieni ancora, come aveva fatto la chiesa degli anni ’80 che queste malattie sono una sorta di punizione divina?

  13. Saverio scrive:

    A prescindere dalle strumentalizzazioni e dalle bufale, ormai sarebbe difficile stupirsi se persino il Papa dovesse sostenere una castroneria inaudita.
    Impossibile?
    No.
    Si deve ammettere che la questione è troppo lunga da affrontarsi in questa sede; resta che chi vuole approfondire può studiarsi le elaborazioni teologiche di santi come S. Roberto Bellarmino, che hanno preso in considerazione ipotesi estreme, sviluppando la contrapposizione – rimasta “agli atti” della S. Scrittuta – fra S. Paolo e S. Pietro sul tema dei cristiani giudaizzanti.
    In estrema sintesi, pensando al caos in cui la Chiesa – quella vera e quella che tale appare solo alla superficie della propria esteriorità – versa, val la pena di soffermarsi sulle parole di S. Paolo nella lettera ai Galati: “Orbene, se anche noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse un Vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anatema”.
    S. Paolo ha additato la via, prospettando una futura (terribile) possibilità di inganno: sta ad ogni cattolico declinare in concreto questo ammonimento nella storia della propria vita, della propria generazione.
    Nel momento della crisi – si pensi ai tempi di Ario, a S. Atanasio – il cristiano deve ancorarsi saldamente nel terreno solido della Tradizione, senza cedere al nuovo che avanza, come insegna S. Vincenzo da Lerino nel suo Commonitorium: quod semper, quod ubique, quod ab omnibus creditum est: ciò che sempre, ciò che ovunque, ciò che da tutti (i cattolici) è stato creduto.

  14. filomena scrive:

    Bisogna dire che alla fine dopo aver letto molti articoli e soprattutto i commenti è stato tutto molto divertente. Provo a sintetizzare un argomento cardine del buon cattolico.
    Le regole per il buon cristiano cattolico rispetto alla sessualità sono:
    – non masturbarsi perché fa diventare ciechi
    – niente sesso orale nemmeno pensando a tutti i santi del paradiso
    – no ai rapporti omosessuali perché contro natura
    – no all’uso del preservativo perché in virtù di una sorta di contrappasso farebbe aumentare il numero di aborti
    – rigorosa astinenza prematrimoniale perché questo solidificherebbe la futura unione (anche perché una volta sposati il matrimonio ovviamente è indissolubile…e gli articoli di marca si comprano a scatola chiusa)
    – il sesso è per definizione finalizzato alla procreazione ma visto che ad ogni rapporto potrebbe corrispondere una gravidanza e che la contraccezione è peccato, unico modo per evitare ciò sono le “prestazioni olimpiche” molto soddisfacenti ma…. una volta ogni 4 anni

    • Cisco scrive:

      In effetti e’ tutto divertente, se non fosse che ogni anno migliaia di persone – e molti omosessuali – restano contagiate da Aids e altre malattie nonostante le rassicurazioni (evidentemente false) sull’uso del preservativo, che incentivano a una vita sessuale a rischio in cui il partner – soprattutto se femminile – e’ usato come puro oggetto.

      • filomena scrive:

        Convinzioni personali a parte, apprezzo il fatto che riconosci l’ironia e sei anche capace di ridere.

      • filomena scrive:

        Scherzi a parte si può dire che il preservativo non garantisce al 100% di non contrarre le MST, ma è anche vero che non usarlo non migliora certo la situazione. Se per voi la soluzione è l’astinenza o i rapporti non protetti solo all’interno del matrimonio, allora rassegnatevi è una causa persa. Come potete pensare che la sessualità possa riguardare necessariamente le stesse due persone in tutto l’arco della propria vita? Può succedere ma non può essere considerata la regola.
        Se intervista oggi mediamente una persona di 40 anni le dirà che ha avuto almeno due o più partner nella vita. Certo se poi ci si riferisce alle nostre non ne allora cambia ma io non le invidierei….

        • Cisco scrive:

          Certo Filomena, ma il fatto che uno voglia avere dei comportamenti a rischio non giustifica l’incentivo a tali comportamenti. Se uno ha diversi partner almeno cerchi di conoscerli bene: non è una terribile regola cattolica, ma sanitaria e di buon senso.

    • Toni scrive:

      @Filomena …
      mai come in questa circostanza hai rilevato il tuo pensiero grigio e banale.
      Te lo ripeto all’infinito… non comprendi e ciò che è peggio… non puoi!
      Hai stanze del cervello oscurate, le porte che le dovrebbero aprire hanno le maniglia rotte, le lampadine per fare luce non hanno l’attacco giusto e sono fuori commercio.
      Ecco solo un miracolo… tenta…. prova …. chiedi!

      • filomena scrive:

        Certo Toni non sono illuminata come te. A proposito dove hai comprato le lampadine? In parrocchia?

        • Toni scrive:

          No in parrocchia no… e molto presto per te…… esistono molti altri posti, ….certo non in un sex shop. Ma capisco… è quella la vostra parrocchia!

          • Toni scrive:

            No in parrocchia no… è molto presto per te…… esistono molti altri posti, ….certo non in un sex shop. Ma capisco… è quella la vostra parrocchia!

  15. Cisco scrive:

    Luca, allora non esagerare con l’anticlericalismo, altrimenti rimani in mutande, che anche se larghe non sono il massimo per andare in giro d’inverno! Al limite integrali con un bel completino in pelle sadomaso, poi a frustarti se vuoi ci pensiamo io e uno dei tuoi clienti preti…

  16. Toni scrive:

    @ my luca
    Non sono aggressivo , ma ti vedo come quello che sei… in preda a convulsioni incontrollate con un alito fetido che trasuda dal monitor. La cosa che più mi colpisce di te è tuo autocompiacimento a gridare in maniera sguaiata di scandali (orgette, pedofilia, ecc.) solo perché accarezzano piacevolmente la tua immaginazione. Tu non sai vivere tranquillamente la tua vita e questo non è colpa della Chiesa.
    Quei sacerdoti sono i tuoi migliori clienti e ti somigliano!

    PS e pensare che sopra avevo deciso di dare un nuovo corso al ns. dialogo.. poco male.

  17. luca scrive:

    certo cisco me lo passa il vescovo di zona appena ha finito di usarlo con i bambini del catechismo, ottima idea!

    ps
    tu accusi me di essere anticlericale, mentre la mia è una chiara reazione per l’essere accusato di avere un porno shop come chiesa… due pesi due misure vero? ma ripeto scienza e religione proprio non vanno d’accordo

  18. toni scrive:

    Non fare la vittima… non dimenticare quello che scrivi quotidianamente su questo sito. Sei stato osceno mille volte , il porno shop è nulla, rispetto a delle insulsaggini che ha espresso (Ti ricordi la fonte battesimale ? a cosa serviva per te? ripetilo! … o faccio copia incolla?)
    Tu pensi che vomiti quello che ti passa dalla testa , di sputacchiare in faccia quello che ti piace e … piagnucoli che non ti rispettono?
    .

  19. Toni scrive:

    Non mi ero accorto …”la mia è una chiara reazione per l’essere accusato di avere un porno shop come chiesa” … La vedi la tua onesta?
    Mi rivolgevo a Filomena, che conosco come persona di spirito ed inclusiva e non gay, e che avrebbe trovato una battuta elegante (volendo) per liquidare la mia ironia scadente e retrograda . Non quella porcheria che hai scritto tu!

  20. filomena scrive:

    Toni, mi meraviglia questo cambio di tono nei miei confronti: due sono i casi.
    O hai trovato le lampadine per illuminare le stanze oscure del mio cervello, oppure continui a prendermi per il….
    Ho la sensazione che la seconda sia quella buona….

  21. Toni scrive:

    Filomena
    di base non condivido in assoluto il tuo pensiero.
    Ammetto che ….spesso dopo aver pigiato il tasto Enter mi pento un poco per come ti ho scritto.
    Poi arriva una tuo post, mi girano, ed il pentimento …. rientra.
    Comunque ….qualche volta con te ho sbagliato (per eccesso di passione alla discussione) .

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

Fra dieci anni la Formula 1 sarà così. Autonoma? Elettrica? Impersonale? Nulla di tutto questo. Le monoposto di domani (ri)metteranno l’uomo al centro della scena. Ponendogli sotto il sedere quasi 1.400 cv. Parola di Renault che, con la concept R.S. 2027 Vision, svela l’orizzonte della massima serie dell’automobilismo sportivo. Abitacolo chiuso e casco trasparente Svelata […]

L'articolo Renault R.S. 2027 Vision: la Formula 1 del futuro proviene da RED Live.

Metti una mattina uggiosa, lo sguardo un po’ assonato che si posa sul nuovo Honda X-ADV parcheggiato in cortile e i contorni delle immagini che lentamente sfumano. Ecco che all’improvviso l’asfalto urbano muta in sterrato, lo skyline cittadino cede il posto alla vegetazione rigogliosa e alle spiagge dorate della Sardegna, mentre il completo elegante si trasforma in quello da […]

L'articolo Honda X-ADV, tra città e sterrato con Mariano Di Vaio proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana