Google+

Il presepe vivente fra le cascine e le vie di Buccinasco. «Non solo da guardare, ma da vivere»

dicembre 14, 2012 Benedetta Frigerio

Storia di un’iniziativa nata da una giovane catechista di Gudo Gambaredo. Quest’anno tutto avrà inizio domenica 23 dicembre alle 15.15

«Può riaccadere ancora oggi, e lo desideriamo così tanto che sono 29 anni che lo riproponiamo». A parlare del Presepe Vivente di Gudo Gambaredo, frazione di Buccinasco (Mi) è Vanna Muzio, insegnante e ora mamma di due bambini, che quando aveva 22 anni allestì la prima scena della sacra rappresentazione nella cascina del padre. Vanna era una giovane catechista desiderosa di comunicare l’incontro con il cristianesimo. Vicino alla cascina in cui cresce, fra i campi del parco Sud e gli animali delle stalle paterne, Vanna ha degli amici la cui forma di vita è una dedizione a Dio nel mondo in forma laicale. A Gudo ci sono anche i monaci benedettini. C’è una comunità cristiana insomma. «Volevo che i ragazzi capissero che il cristianesimo è una vita».
Un giorno, un’amica di Vanda, che sa del suo desiderio, la chiama. «Mi disse: tra poco è Natale, tu hai una cascina con gli animali, vestiamo i ragazzi e facciamo vivere anche a loro quello che accade continuamente da duemila anni». Il primo anno la scena è solo quella della capanna. Poi ogni anno si aggiungono nuove scene. Fino a che il paese viene tutto coinvolto e diventa «qualcosa da vivere insieme, non da guardare».

LE SCENE. C’è l’annunciazione dell’angelo Gabriele a Maria. A fianco la casa di Giuseppe a cui l’angelo si presenta mentre lui lavora il legno. Poi l’incontro tra i due. In sottofondo si sente una voce: «E prese con sé la sua donna…». Comincia l’esplosione festosa dei canti, con il coro e i membri della banda del paese. Poi c’è il censimento che porta la Sacra Famiglia a Betlemme. E qui la ricerca di un posto in una locanda di Buccinasco. Chiamati da Maria e Giuseppe escono i ristoratori di Buccinasco a dire che non c’è più posto, mentre si canta «aria di neve sta sera e nessuno a tempo di aprire la porta ed il cuore…». Il mercato di Betlemme è fatto da negozianti e bambini che vendono frutta e verdura. Cristo nasce, i re Magi lo cercano. Solo che il paese non sa: «Qui non c’è nessun Messia», si sente dire. «Come oggi – continua Vanda – il Messia viene in una forma così misera e normale che chi non lo cerca non se ne accorge neppure. Oppure lo rifiuta perché lo immagina diverso». Tutti continuano a fare quello che hanno sempre fatto, come se nulla fosse. Fino a quando una schiera di bambini, che rappresentano gli angeli, guida i pastori a inginocchiarsi davanti al loro Salvatore.

L’ATTESA DI UNO. Quest’anno tutto avrà inizio domenica 23 dicembre alle 15.15. I pellegrini saranno migliaia e i personaggi circa 150. «Se tutti lo aspettano? Bé alla fine della Messa di domenica scorsa il prete ha detto che non c’erano avvisi. Da una panca in fondo alla Chiesa si sente la voce di un uomo: “Ma come non ci sono avvisi, c’è il presepe!”. Questo dice cosa sia l’attesa di qualcosa di reale. Per cui c’è ancora gente che va nel mondo per farLo conoscere, come quelli della Ong Avsi per cui raccoglieremo le offerte.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. caterina says:

    vi invito alla sacra rappresentazione che si terrà il 21 dicembre dalle ore 16.00 a Varese dal titolo:”Egli si è mostrato”, oltre a 300 volontari che aiutano a costruire un intero villaggio intorno alla Basilica di Varese, ci sono 450 ragazzi del gruppo scout aggs varese che animeranno il villaggio stesso e il momento di spettacolo. Un evento che attrae più di 5.000 persone ogni anno (ormai è la 13ma edizione) una testimonianza del Dio fatto Bambino.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi