Google+

I terroristi islamici di Boko Haram attaccano in Nigeria tutte le scuole che non insegnano la sharia

giugno 11, 2013 Leone Grotti

Scuole attaccate e bruciate, professori e studenti uccisi. Così Boko Haram cercano di imporre la sharia nel nord della Nigeria

«Sappiamo chi sei. Sappiamo quali ore frequenti. Tu insegni agli studenti le materie imposte dal governo. Noi vogliamo che tu non vada più a scuola». Recitava così un sms arrivato sul cellulare di Sherif Daggash, insegnante di 28 anni della scuola secondaria Sanda Kyarimi di Maiduguri, capitale dello Stato del Borno, Nigeria. Il messaggio portava la firma di Boko Haram, il gruppo terrorista islamico che dal 2009 ha ucciso in Nigeria oltre 3 mila persone in più di 700 attacchi. Boko Haram vuole imporre la sharia in Nigeria e cacciare i cristiani dal nord del paese.

ATTACCHI ALLE SCUOLE. La scuola di Daggash ha ignorato il pericolo, ma pochi giorni dopo, in pieno giorno, miliziani di Boko Haram hanno attaccato la scuola uccidendo un professore e diversi studenti, scappati in mezzo al panico. Come racconta un reportage del Washington Post, la nuova strategia di Boko Haram nel nord della Nigeria, dove il governo ha imposto un coprifuoco per difendere i cittadini dalle incursioni dei terroristi, è quella di attaccare tutte le scuole tranne quelle islamiche. «Le scuole sono la chiave per cambiare la mentalità delle persone», afferma Labaran Usman, membro della Commissione nazionale per i diritti umani in Nigeria. E Boko Haram vuole che agli studenti si insegni solo la sharia.

ESAMI DI STATO PROTETTI. Negli ultimi mesi decine di scuole a Maiduguri sono state attaccate o bruciate da Boko Haram, che hanno anche ucciso professori e studenti, portando diversi insegnanti a lasciare il loro lavoro temendo nuovi attacchi. Gli esami di Stato si svolgono solo in aree protette, accerchiate dall’esercito nigeriano, ma nelle scuole che hanno subito attacchi gli studenti e i professori non tornano più.

GOVERNO IMPOTENTE. Venerdì scorso Boko Haram ha ucciso in un attacco 13 membri delle forze dell’ordine, che non riescono a garantire la sicurezza nel paese: «Non possiamo essere dappertutto», spiega un portavoce del governo. «Questi terroristi hanno sempre più armi e cambiano tattica ogni volta. Se colpiscono di notte e tu ti organizzi per fermarli di notte, cominciano ad attaccare in pieno giorno. Le scuole sono uno degli obiettivi principali, le colpiscono tutte, anche nei villaggi più remoti».

L’APPELLO DEI VESCOVI. A fine maggio i vescovi cattolici della Nigeria hanno lanciato un appello, “Salvare la Nigeria dal crollo”, in cui chiedevano al governo di «valutare gli strumenti di dialogo più efficaci e riportare il paese alla normalità», per fermare «un’escalation di violenza e criminalità senza precedenti» sfociata ormai in «una guerra di bassa intensità».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.