Google+

Mondo sottosopra. In due giorni la Francia definisce gli animali «esseri viventi» e «cosifica» i bambini

aprile 17, 2014 Leone Grotti

Ieri il Parlamento ha modificato lo status degli animali, oggi il Senato punta a cancellare del tutto i diritti dei bambini

Gli animali non sono più cose, «beni mobili», ma «esseri viventi dotati di sensibilità». I bambini invece vengono «cosificati» grazie alla inedita trasformazione dell’aborto in un «diritto a tutti gli effetti». Il paradosso dell’animale che lentamente assume più valore dell’uomo si sta verificando in Francia, portavoce di un movimento culturale che ha investito ormai tutta l’Europa.

CODICE CIVILE AGGIORNATO. Ieri Parigi ha modificato il codice civile, che definiva gli animali ancora come dei «beni mobili». La definizione è stata giustamente cambiata in «esseri viventi dotati di sensibilità», come «implicitamente o esplicitamente già riconoscono il codice rurale e quello penale». In Italia la notizia è stata recepita come una grande svolta animalista della Francia, ma in realtà «non avrà nessuna conseguenza giuridica. Non si tratta di una rivoluzione, è una cosa normale», spiega un deputato del partito socialista.

ANIMALI ESSERI VIVENTI. L’emendamento approvato dall’Assemblea nazionale denota al massimo una rinnovata attenzione nei confronti degli animali e del «valore affettivo» che gli uomini attribuiscono loro, portando una maggiore attenzione sui loro «diritti»: sono «esseri viventi», appunto, e non «cose». Niente di strano, quindi.

«ABORTO DIRITTO ASSOLUTO». Se l’emendamento stride tanto a qualche orecchio è per quello che invece sta succedendo oggi nella Rèpublique. Il Senato francese ha cominciato a dibattere un progetto di legge, già approvato in prima lettura e la cui approvazione finale appare scontata, che modifica radicalmente lo status dell’aborto.
Se fino ad oggi, la legge consentiva l’aborto di un bambino «a tutte le donne incinte che si trovano in una situazione di sofferenza a causa del loro stato», evidenziando così un conflitto di interessi tra il bambino che ha diritto a nascere e la donna che ha diritto a non soffrire, con la nuova legge l’aborto sarà permesso «a tutte le donne incinte che non vogliono una gravidanza».

«BAMBINI COSIFICATI». Il conflitto di interessi scompare, i diritti del bambino vengono cancellati: conta solo la volontà della mamma, perché «l’interruzione di gravidanza è un diritto a tutti gli effetti e non qualcosa che si tollera a certe condizioni». Come scrive la Fondation Jerome Lejeune, la Francia sceglie di «cosificare il bambino che deve nascere» addirittura punendo fino a due anni di prigione e 30 mila euro di multa con il nuovo «reato di intralcio all’aborto» chi si permetterà di sottolineare che anche il bambino ha dei diritti.

ESSERI VIVENTI E COSE. Si arriva così, in soli due giorni, a una paradossale conclusione: gli animali non sono cose ma esseri viventi da tutelare, i bambini non sono esseri viventi ma cose di cui disporre.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

31 Commenti

  1. beppe scrive:

    e filomena, QUELLA STRANA COSA, che ne pensa?

    • filomena scrive:

      Alle provocazioni si risponde con le provocazioni: consolati Beppe anche le gravidanze degli animali possono essere interrotte ma solo per gli animali che sanno scrivere e possono firmare il consenso informato alla prestazione.

      • Edo scrive:

        Io la provocazione non la vedo. Vedo solo la smemoratezza di una che non si ricorda di essere stata anch’essa “quella strana cosa”.

        • filomena scrive:

          Non dirmi che tu ricordi la tua vita “embrionale”?
          Cosa ricordi, le partite a scacchi con la placenta?

          • Giannino Stoppani scrive:

            Vabbè che a forza di cambiare nickname non ti ricordi manco chi sei, ma se fai un pochino mente locale vedrai che te lo ricordi anche te di essere un essere umano.

          • Edo scrive:

            Alle provocazioni si risponde con le provocazioni: vai in Francia, dove sarai considerata “essere vivente dotato di sensibilità”. Per l’intelletto aspettiamo e speriamo.

          • Andrea scrive:

            Veramente io non ricordo nulla del mio primo anno di vita dopo il parto. Estendiamo per legge l’aborto al post parto (infanticidio potrebbe essere troppo traumatico)!

      • beppe scrive:

        filomena, credi anche di essere spiritosa, ma sei solo mortalmente noiosa. e il tuo intervento seguente è ancora peggiore di questo. che differenza con la ROZZEZZA della bibbia ( SALMO 138): Sei tu che hai creato le mie viscere, mi hai tessuto nel grembo di mia madre. ti lodo perchè mi hai fatto come un prodigio. vergognati.

  2. mike scrive:

    cose come questa mi fanno pensare che ci vogliono far diventare tutti induisti. le idee e le usanze indiane, induiste e anche jainiste, si stanno diffondendo da noi. bella non è, l’induismo è la religione più assurda della terra ed il jainismo forse pure.

  3. domenico b. scrive:

    il prossimo passo sarà quello della legalizzazione del matrimonio tra esseri umani e animali, e magari quelli che ora si propongono come liberali progressisti si opporranno e saranno accusati di oscurantismo retrograde e forse anche incarcerate…eh sì, il mondo va Avanti…

  4. Shiva101 scrive:

    Ma come non volete per OGNI CREATURA gli STESSI diritti e lo stesso rispetto che si deve
    anche alle creature umane?

    Anche questa volta devono essere i laici a guidare i progressi di civilyà?

    e San Francesco?
    e il suo Cantico delle Creature con la Madre Terra??
    non parlava con gli animali?

    Anche lui era induista o buddhista o NewAge?
    Era perfino sincrestista..

    Eppure lo considerate il piu alto esponenet edle cristianesimo…
    MA.. MA.. quando poi si esce dalla RETORICA….. i suoi insegnamenti non vanno piu bene vero?

    in pratica lo sfruttate SanFrancesco solo quando vi fa comodo..

    Ma insomma voi cattolici cosa siete VERAMENTE?

    Bergoglio lo dica pubblicamente invece di far FINTA di ESSERE ALTRO..

    • prof scrive:

      shiva non chiudere la categoria “cattolici” a quanto leggi su tempi.
      Qui trovi una delle tante sottocategorie, definita soprattutto da orientamenti e interessi politici, che non puoi prendere come rappresentativa di tutti i cattolici italiani.

      Alcuni cattolici in italia quando leggono un articolo nei cui commenti si etichettano gli omosessuali come “abominevoli” e in cui si discorre del “peccato di sodomia”, chiudono la pagina del sito e non la aprono mai più.
      (e fanno male: dovrebbero leggere. Ma questa è un’altro discorso.)

      Esistono cattolici che non prendono le parole di bergoglio come strategie di marketing necessarie in un periodo di basso consenso (che è la linea che vedo passare prevalentemente tra gli utenti di questo sito), nè si lanciano in spericolate acrobazie interpretative per capire quello che ha detto “veramente” il Papa (questa spesso la linea editoriale), ma che credono nelle sue parole – d’altronde le più semplici e limpide nel significato che abbia mai sentito pronunciare da un papa – e quando queste parole sono in contrasto con il loro pensiero non le piegano per far rimanere in piedi il loro mondo, ma si mettono in discussione.

      Il punto è però ,shiva, se tu stai cercando degli avversasi o dei cattolici. Chiariscitelo ; )

      • giovanna scrive:

        Caro prof, o chiunque tu sia, che cosa avresti detto ? Un tot di superficialità e banalità, e alcune falsità :c’era bisogno di essere un prof ? Bastava un asino qualunque !
        ( la dottrina cattolica sull’omosessualità è così chiara che solo un asino in malafede può fraintenderla , sia chiamando “abominevole ” l’omosessuale, cosa che su Tempi, a parte i troll, magari tu stesso, nessuno ha mai fatto , sia non chiamando il peccato per nome )

        • Giannino Stoppani scrive:

          @Giovanna, in realtà “prof” è l’abbreviazione per “proferente bischerate”.

    • Feral scrive:

      Shiva101 anche se tu sei un sincretista buddhinduista newage non cercare estendere le tue bislacche idee a San Francesco che è molto lontano dall’immagine ridicola che ti sei fatta di lui.
      San Francesco condannava duramente le eresie e viaggiò per convertire altri al cattolicesimo, proprio l’opposto del sincretismo. Il Cantico delle creature ringrazia Dio per il creato, non pone l’uomo a livello degli animali. Parlava con gli animali? Sì, e quelli gli obbedivano. Mostrando la superiorità sancita dalla Genesi. Gesù, che mangiava regolarmente pesci e agnelli, parlava con le onde del lago, secondo te significa che l’uomo è a livello delle molecole inorganiche?

      • Shiva101 scrive:

        No guarda è meglio che t’informi, San Francesco era molto sincretista e chiamava la terra “Madre Terra” ecc..

        “La sua carità si estendeva, con cuore di fratello, non solo agli uomini provati dal bisogno, ma anche agli animali senza favella, ai rettili, agli uccelli, a tutte le creature sensibili e insensibili. Aveva però una tenerezza particolare per gli agnelli, perché nella Scrittura Gesù Cristo è paragonato, spesso e a ragione, per la sua umiltà al mansueto agnello.”

        — “viaggiò per convertire altri al cattolicesimo”

        Il sincretismo di S.Francesco e sopratutto dei Crociati è ben documentato

        — ” Mostrando la superiorità sancita dalla Genesi”

        Se ti ritieni superiore agli altri esseri mostri nel contempo la tua inferiorità, se vuoi parlare di dominio o predominio dell’uomo sulla terra e gli altri esseri dimostri la vera natura del monoteismo:
        la violenza, la supremazia, insomma avete sete di potere.

        E questa sete di potere, il buddhismo, la newage ecc.. non ve la possono soddisfare.
        Perche non li riguarda anzi la contrastanto fortemente.

        E’ insita dentro di voi, siete permenati dal’istinto di dominare gli altri e reinterpretate in questa ottica qualunque gesto di Gesu o SFrancesco che farebbero pensare diversamente, perche quello che cercate non è nè la verità, nè tantomento l’armonia o la pace se non quella IMPOSTA in nome di un potere, in nome di un’autorità.

        Per voi Cristo è solo un pretesto.

        • Feral scrive:

          Quello che credi di sapere su San Francesco probabilmente si limita a Dario Fo e qualche citazione sparpagliata su ridicoli siti new-age.
          Per curiosità, sei vegano o antropofago? Se sei vegano sei proprio sicuro di poter mangiare le piante? Reagiscono agli stimoli, quindi forse hanno una sensibilità!
          Io rispetto tutte le creature che ne sono degne. Tu non sei tra queste, però mi sei valso un paio di risate.

  5. michele scrive:

    Noi cattolici siamo solo servi di Colui che ha fatto il mondo con amore e lo ha redento (oggi, venerdi santo) nel suo sangue.

    • Feral scrive:

      Shiva101 che scempiaggini vai blaterando? San Francesco condannava duramente le eresie e ha viaggiato per convertire altri al cattolicesimo, il sincretismo proprio è lontanissimo. Il Cantico delle creature ringrazia Dio per il creato, non proclama che l’uomo è a livello degli animali. Parlava agli animali, Gesù parlava alle onde del lago, quindi l’uomo è uguale alle molecole inorganiche?

  6. Paolo scrive:

    Pilato deve decidere, in un modo o nell’altro. Così è per me e per te… Non cerchiamo scappatoie, ultimi appelli, compromessi, sostituti, surrogati, rinunce alla responsabilità. Devi decidere. Io devo decidere, per o contro Cristo. Non c’è un terzo, una zona franca. Se pensi di poter stare in questa area grigia, questo free shop, sta sicuro(a) che Satana un giorno ti dirà: Vieni con me, perchè è un’area che mi appartiene. Sei libero di decidere. ma non sei libero di non scegliere. Gesù, l’embrione, il coniuge che vuoi scaricare ti sta accanto, davanti e ti spinge a decidere. Qual’è la tua risposta?

  7. ldg scrive:

    Che gli animali siano esseri viventi Non mi sembra una grande notizia. Insomma chiameremmo vita un caccola fossile di batterio su marte non vedo perché il mio gatto sia da meno. Che l’aborto non sia proprio l’esperienza più bella per una donna mi sembra altrettanto evidente. Se dobbiamo rispettare le leggi non vuol dire che non si possano criticare sennò avremmo ancora il codice Rocco.

    • giovanni scrive:

      Per la donna e per i medici non è una esperienza piacevole, mentre per il bambino, è una esperienza unica ed esaltante.

      • Saverio scrive:

        In positivo, c’è un passo dei fioretti di S. Francesco, da cui risulta assolutamente chiara la superiorità biblica dell’uomo sulla bestia: l’uomo può cibarsi della bestia.
        Pur con tutto il suo amore per le bestie (che preferiva vive anziché morte, questo è vero), mai S. Francesco avrebbe potuto asserire che il 5° comandamento pone gli altri animali sul medesimo piano dell’uomo.
        Sarebbe stata un’eresia, un rinnegamento della scrittura (Genesi, ad es.) e della relativa, costante esegesi.

  8. Paolo scrive:

    I nemici della vita sono stati ingannati da una tremenda bugia nei riguardi delle donne. L’idea che l’aborto protegga i diritti della donna è in frizione con la ragione, stride con il buon senso. Le donne sono banalmente mercificate e mortificate, ridotte a oggetto. E una visione riduttiva dei governi, che ignora i loro impegni basilari di proteggere l’infanzia, le donne, la famiglia. Peggio di tutto, le donne si sono autoconvinte che la schiavitù è libera scelta, la coercizione libertà.Le donne meritano un pò meglio dell’aborto. Le donne meritano libertà. Come è stato possibile convincere che non esiste il bene? Com’è stato possibile che così in tanti si sono lasciati morire (internamente, moralmente)? Ma soprattutto com’è possibile credere che siamo noi i demiurghi del bene e del male, cosa ci può essere di più folle di questo?
    Adesso mi rivolgo ai credenti. Purtroppo l’aborto fa rima con abominio della desolazione, quello che Gesù ricorda, da Daniele, per metterlo in correlazione con la Parusia. In effetti, come ricordava Lejeune, il kuni che in Giappone identifica l’utero è lo stesso medesimo che indica la parola “tempio interiore”, Il tempio dove Dio crea la vita è devastato poco dopo da Satana, con l’aborto. Un miliardo, per difetto,di abortilegali dalla rivoluzione bolscevica(lifesitenews). Dio mio, Dio mio, perchè mi hai abbandonato?

    • filomena scrive:

      @paolo
      Ma dove sta scritto che il ruolo prioritario delle donne é occuparsi dei figli. Ti ricordo che le donne prima di essere mamme, mogli, figlie sono PERSONE.

      • michele scrive:

        Allora non hai letto, o pensi che una madre sia ormai una mezza donna?

        • filomena scrive:

          Il problema non é se una madre é o meno una mezza donna. Le donne come gli uomini sono persone, poi possono anche essere padri o madri ma sono comunque “intere persone” con o senza figli. La genitorialitá può completare la vita di una persona ma non la caratterizza.

          • Giannino Stoppani scrive:

            Banalità insulsa e senza senso, specie se consideri che anche quelli che tu ammazzi con l’aborto sono persone.

            • filomena scrive:

              Certo banalità insulse, solo le tue sono banalità intelligenti, anzi bachettone. Ma chi credi di essere? Invece di parlar tanto di omicidi in relazione all’aborto, impara prima a rispettare le opinioni altrui.

  9. alessandra scrive:

    Una scritta vista su un muro a Milano: “Uomini come cani, cani come uomini”. Ahimé, riassume ciò che sta accadendo in Francia, ma a breve temo anche in Italia.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana