Google+

Egitto. La lista dell’Isis con i nomi dei cristiani: «Andatevene o vi uccidiamo uno a uno»

marzo 4, 2017 Redazione

Dopo gli omicidi in serie nel nord del Sinai, si riscontra in Egitto una «evoluzione della persecuzione. Ora i cristiani vengono uccisi in quanto cristiani»

Lo Stato islamico ha diffuso nella città egiziana di el-Arish, nel nord del Sinai, una lista con i nomi dei cristiani che devono andarsene se non vogliono essere uccisi uno a uno. Lo ha rivelato a Reuters Adel, che si è ritrovato al secondo posto in quella lista. Quando l’ha scoperto, Wael Youssef, primo tra i nomi, era già stato assassinato.

«COME TOPI NELLA TANA». Adel si è rifugiato in casa e la figlia, Munir Munir, racconta: «Ci siamo chiusi dentro, come topi nella loro tana». In meno di un mese altri quattro cristiani, tutti sulla lista, sono stati uccisi, decapitati o bruciati vivi. Al settimo, la famiglia di Adel è fuggita. Lui ha insistito però per non abbandonare la casa dove è nato.
Come già raccontato da tempi.it, circa 145 famiglie cristiane sono state costrette ad abbandonare la città di el-Arish e rifugiarsi ad Ismaliya, sulle rive del Canale di Suez, altre 30 sono al Cairo, altre ancora sparse in diverse province. Le istituzioni della chiesa evangelica e copta li hanno accolti, mentre lo Stato e l’esercito faticano a difenderli.

I VICINI MUSULMANI. Le minacce dello Stato islamico non sono però la cosa peggiore. Con l’avanzare dell’Isis, i vicini musulmani di Munir Munir si sono improvvisamente rivoltati contro i cristiani. «I nostri vicini di casa ci hanno attaccati per rubarci la terra», continua. «Hanno assalito me e mia sorella e quando mio padre è corso a difenderci gli hanno spruzzato in faccia dell’acido. La stessa è accaduta ad altre famiglie cristiane».

LA FUGA. Nell’ultima settimana oltre 1.000 cristiani (su 1.700 residenti nella zona) sono scappati da el-Arish, travolta negli ultimi giorni da un serie di omicidi senza precedenti nella quale sono morti sette cristiani. Nonostante non ci siano state rivendicazioni, tutti puntano il dito contro lo Stato islamico, che già nel 2014 ha dichiarato il governatorato del Sinai del Nord una sua provincia e settimana scorsa ha promesso in un video di aumentare gli attacchi contro «i cristiani infedeli».

«UCCISI SOLO PERCHÉ CRISTIANI». Secondo Ishak Ibrahim, ricercatore presso il gruppo Iniziativa egiziana per i diritti della persona, la violenza settaria è cambiata in Egitto. «Quello che stiamo vedendo ultimamente è completamente nuovo», spiega a Reuters. «I cristiani copti, che rappresentano circa il 10 per cento della popolazione egiziana, sono sempre stati vittime di violenze da parte dei musulmani. Ma di solito c’erano delle ragioni economiche o di vendette personali. Adesso invece vengono uccisi solo perché sono cristiani, in quanto cristiani».
Munir Munir e la sua famiglia non torneranno più nel Nord del Sinai: «Tornare per che cosa? Per farci ammazzare?».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

Fra dieci anni la Formula 1 sarà così. Autonoma? Elettrica? Impersonale? Nulla di tutto questo. Le monoposto di domani (ri)metteranno l’uomo al centro della scena. Ponendogli sotto il sedere quasi 1.400 cv. Parola di Renault che, con la concept R.S. 2027 Vision, svela l’orizzonte della massima serie dell’automobilismo sportivo. Abitacolo chiuso e casco trasparente Svelata […]

L'articolo Renault R.S. 2027 Vision: la Formula 1 del futuro proviene da RED Live.

Metti una mattina uggiosa, lo sguardo un po’ assonato che si posa sul nuovo Honda X-ADV parcheggiato in cortile e i contorni delle immagini che lentamente sfumano. Ecco che all’improvviso l’asfalto urbano muta in sterrato, lo skyline cittadino cede il posto alla vegetazione rigogliosa e alle spiagge dorate della Sardegna, mentre il completo elegante si trasforma in quello da […]

L'articolo Honda X-ADV, tra città e sterrato con Mariano Di Vaio proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana