Google+

Corea del Nord: il buco nero comunista in cifre

dicembre 21, 2011 Daniele Ciacci

La Corea del Sud ha un Pil pro capite di circa 30 mila dollari, quella del Nord non arriva a duemila; Seul coltiva il doppio del riso di Pyongyang e produce una quantità di auto 100 volte superiore. In compenso nel regime comunista un cittadino su 21 è un soldato e la mortalità infantile colpisce 50 bambini su 1.000

Come appare, di notte, il nostro mondo visto da un satellite in orbita? Se si soffermasse sulla penisola coreana, lo spettacolo sarebbe paradossale. Il 38° parallelo, confine tra Corea del Sud e Corea del Nord, dividerebbe la luce dalle tenebre. La prima infatti è punteggiata da miliardi di piccole luci, la seconda sprofonda nel buio assoluto.

La foto satellitare regala l’immagine di un contrasto sociale e tecnico tra i due piccoli paesi asiatici. La Corea del Sud ha un Pil pro capite di circa 30 mila dollari (poco meno dell’Italia) e un bilancio di Stato che si aggira attorno ai 320 miliardi di dollari. Al contrario, la Corea del Nord vive in una condizione di estrema povertà: il Pil pro capite non arriva a duemila dollari e il suo bilancio raggiunge a malapena i quattro miliardi. Se il terreno della Corea del Sud rende, in riso, più del doppio del Nord, l’industria di Seul produce una quantità di macchine oltre 100 volte superiore a Pyongyang. Questi dati sono le dirette conseguenze di una politica autarchica, che produce poco ed esporta pochissimo: i guadagni per le vendite all’estero rendono, al Nord, circa un miliardo di dollari; al Sud, circa 364 miliardi di dollari.

D’altronde, anche il dislivello tecnologico fra le due nazioni è una cartina tornasole della distanza economica. La Corea del Sud è uno dei paesi più cablati al mondo, con venti centrali atomiche e più di 46 milioni di telefonini in circolazione. La Corea del Nord conta un milione di cellulari, un quarto delle strade dei “vicini di casa” e pochi impianti elettrici, non posteriori al 1945. La connessione a internet è inesistente. Le uniche cifre in cui la Corea del Nord si dimostra superiore ai cugini non le fanno onore. La mortalità infantile colpisce 50 bambini ogni mille nascite, mentre al Sud solo quattro. Anche la speranza di vita, al Nord, tende ad abbassarsi: 68 anni contro 79, nonostante al Sud gli abitanti siano più del doppio, 48,7 milioni. Se poi Pyongyang ha 1,2 milioni di soldati arruolati (un cittadino su 21), Seul ne possiede a malapena la metà (uno su 73).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Uomo che si informa scrive:

    ignorante colui che ha scritto il post. In korea del nord c’e’ un embargo da 50 anni, pena sanzioni che vietano piu’ del 50% delle esportazioni. Inoltre durante la guerra di corea, il sud in relazione al nord rimase molto piu’ intatto. Altro dettaglio: la corea del nord ha gran parte del suolo confinante con la siberia e negli anni novanta vi furono varie inondazioni e questo le impedisce di avere una grande produzione agricola. La luce come problema e’ stato debellato riuscendo anche a illuminare tutta la capitale e le altre grandi citta’, il problema sussiste ancora in determinate zone. Dunque l’autarchia non e’ volontaria, e’ obbligata dall’embargo.

  2. Uomo che si informa scrive:

    La connessione a internet c’e’, tutte le scuole e universita’ hanno a disposizione internet -_- questo dimostra quanto sia alta la veridicita’ dei vostri dati

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana