Google+

Convertirsi all’islam, pagare il tributo o andarsene. La sorte dei cristiani di Mosul marchiati con la lettera “N”

luglio 17, 2014 Leone Grotti

Le case marchiate vengono requisite perché “proprietà dello Stato islamico”. I cristiani, come gli sciiti, non possono ricevere le bombole di gas a prezzo calmierato

case-cristiani-mosul-califfatoConvertirsi all’islam, pagare il tributo umiliante o andarsene. Sono queste le opzioni presentate ai cristiani di Mosul dai terroristi dello Stato islamico. Il sito Ankawa.com ha pubblicato le foto delle case dei cristiani, che gli islamisti hanno marchiato con una “N”, che sta per “Nazarat”, cristiani appunto.

«PROPRIETÀ STATO ISLAMICO». Come si vede nelle foto di sinistra, la “N” è rappresentata da quello che a noi occidentali ricorda uno smile sorridente ma è la lettera in arabo “ن”, all’interno di un cerchietto al di sotto del quale appare la parola “ساكن”, “Saakin”, abitante. Nella foto a destra, invece, la “ن” si trova sotto la scritta “عقارات الدولة الاسلامية”, “bene immobile di proprietà dello Stato islamico”.

mosul-case-cristianiCONVERTIRSI O ANDARSENE. Chi viene trovato in casa deve convertirsi all’islam o pagare il tributo oppure andarsene dall’abitazione, che viene requisita secondo le regole del califfato. La stessa sorte tocca agli sciiti: sulle loro case compare la lettera “R”, “ر”, con la quale inizia la parola “Rawaafid”, rinnegati, disertori, perché gli sciiti non riconoscono la linea di successione che lega il primo califfo Abu Bakr al profeta Maometto.

NIENTE GAS. Ai cristiani, però, oltre alle razioni di cibo e acqua, vengono negate anche le bombole di gas a prezzo calmierato, indispensabili per cucinare. Sempre secondo Ankawa.com, dalle moschee è stato lanciato un appello agli abitanti sunniti perché vadano a ritirarle. Per i cristiani resta la possibilità di comprare le bombole al mercato nero, dove però il loro costo è salito in un mese da tremila dinari iracheni a 40 mila. A questo prezzo procurarsele è impossibile e la vita per i cristiani si fa sempre più ardua.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

17 Commenti

  1. Hector Hammond says:

    L’importante per l’europa e gli usa è sanzionare la Russia , di questo non se ne parla e non se ne deve parlare :sigh: .

  2. Io says:

    Praticamente è tornata l’Inquisizione. Proprio vero che la storia non insegna niente.

    • Piero says:

      E che cosa c’entra adesso l’Inquisizione?
      L’Inquisizione aveva i PIU’ ALTI STANDARD di trattamento per l’imputato dell’epoca. Vatti a rileggere un po’ di storia.

      • Io says:

        La Santa Inquisizione dei Re cattolici? Quella che estorceva confessioni a suon di torture?

        • Piero says:

          Ma che stai addi’? Ma dove hai studiato? Ma ripassati un po’ la storia va’:
          h**p://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=article&sid=72

          • Io says:

            Ah beh, se lo dice kattoliko allora ahahah

            • Piero says:

              Ah beh, se lo dici tu, allora…

              • Io says:

                Sicuramente meno di parte di quella roba.

                • Piero says:

                  E chi lo stabilisce, di grazia? Tu?
                  Giudice, Giuria e Boia? Tutto tu fai? Te la canti e te la suoni da solo?
                  Sei tanto pieno di te e tanto ignorante che non hai manco letto il link, che riporta libri scritti anche da ATEI, ma onesti, che riportano la verita’ nelle tante menzogne e luoghi comuni, di cui tu tanto ti nutri,.
                  Un altro sbruffone trollone che se ne va girando con “non ci sono piu’ le mezze stagioni” e “Venezia e’ bella ma non so se ci vivrei”.
                  Complimentoni.

                  • filomena says:

                    Tu vorresti dunque sostenere che tutto quello che hai imparato a scuola, che il 99,9% della letteratura a disposizione e che il parere della maggior parte degli storici è tutta carta straccia e che invece l’inquisizione ha adottato i “più alti standard di trattamento” nei confronti dell’imputato? Tu sei come quello che in autostrada contromano sente alla radio dire che c’è un pazzo furioso che viaggia mella corsia opposta e pensa: “un pazzo? Guarda quanti…..

                  • caro Piero ,c’è gente,tipo “Io” che ha bisogno continuamente di vivere e credere nella Menzogna perchè la Menzogna stessa si è ormai impossessata della sua coscienza;la quale coscienza ,se fosse obbiettiva ,si ritroverebbe di colpo davanti alla Menzogna che professa da troppo tempo e ,per lo spavento ,ne morirebbe di colpo!

  3. Ellas says:

    Se questa non è persecuzione cristiana ditemi voi cos’è.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La SUV francese monta un nuovo turbo a benzina, capace di 300 Nm a 1.900 giri e di un consumo medio dichiarato di 5,9 l/100 km. Perfetto per i mercati di tutto il mondo

L'articolo DS 7 Crossback Puretech, 225 cv per il benzina top di gamma proviene da RED Live.

Molti avrebbero voluto vedere una Foxy con ruote da 29″, così da renderla più versatile ed esasperarne la capacità di tritare tutto ciò che le passa sotto, sia in salita sia in discesa. Detto, fatto. La Foxy Carbon 29 è arrivata, ma sbaglia che pensa che ci sia stato solo un banale cambio ruote perché […]

L'articolo Mondraker Foxy Carbon 29 m.y. 2018 proviene da RED Live.

   LIVE    Della più recente generazione di MINI Countryman abbiamo parlato con la prova della Cooper SD e della Cooper S E. Ora è il momento di guidare la MINI Countryman Cooper S, una versione indubbiamente ricca di fascino, che monta il quattro cilindri in linea di 2 litri, accreditato di 192 cv di potenza e […]

L'articolo Prova MINI Countryman Cooper S proviene da RED Live.

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.