Google+

Virginia Raggi e «il suo omologo» che sta in Vaticano

settembre 14, 2016 Redazione

virginia-raggi-roma-ansa

Avete presente il famoso bidone rifilato la settimana scorsa da Virginia Raggi alla Cei, che fece addirittura parlare i giornali di inizio un po’ teso delle relazioni tra la nuova giunta pentastellata della capitale e la Chiesa? Ecco, il Messaggero di Roma propone oggi un retroscena, a firma di Simone Canettieri, davvero allucinante.

L’APPUNTAMENTO SALTATO. I fatti noti risalgono a venerdì scorso. La prima cittadina M5S, ricorda il Messaggero, aveva un appuntamento «nella Sala Nervi del Vaticano per partecipare al Festival di Azione Cattolica “A noi la parola”. Ad attenderla ci sarebbe stato il segretario generale della Cei, Nunzio Galantino». Quello che è meno noto, e che Canettieri ritiene di aver ricostruito nel suo articolo, è la reale motivazione scelta dalla «segreteria politica della grillina» per liberare la Raggi dall’impegno (la versione ufficiale parlava di «motivi personali»).

UN VESCOVO, UN ASSESSORE. «In soldoni», scrive il Messaggero, lo staff del Campidoglio avrebbe fatto sapere a una diplomazia della Cei «prima attonita poi imbufalita» che «la sindaca Raggi sarà presente solo se ci sarà il suo omologo, quindi il Papa, altrimenti no. Se ci sarà un vescovo, noi manderemo un assessore». E dunque, essendo in effetti monsignor Galantino “solo” un vescovo, alla fine all’evento con lui «si è presentata l’assessore alla scuola Laura Baldassarre».

SCIVOLONE. Uno «scivolone», continua Canettieri, che oltre a suonare veramente comico, ha rischiato di provocare una mezza crisi diplomatica. Tanto è vero che in Campidoglio, sempre secondo il Messaggero, l’amministrazione pentastellata avrebbe fatto «scattare subito la caccia al responsabile, nel mirino il capo della segreteria politica di “Virginia” Andrea Mazzillo».

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana