Google+

Turbolenze al Museo Pecci di Milano

febbraio 10, 2012 Mariapia Bruno

È un’arte mutuata dai fenomeni fisici dei moti disordinati, irregolari, caotici, fuori dalle regole, quella proposta dal Museo Pecci di Milano, che dal prossimo 9 marzo  fino al 14 aprile presenta la mostra dal titolo Turbolenze. Un progetto espositivo, curioso sin dal titolo, che invita a scavare nella creatività degli artisti presenti, di diversa provenienza, e che assorbe gli stati di inquietudine e agitazione sociale dei nostri giorni, dalla sfera economica a quella politica. Al pubblico si offrono le opere acquisite in questi ultimi vent’anni e appartenenti alla collezione del museo, con l’invito a tenersi forti e seguire con attenzione gli scossoni suscitati da queste creazioni.


Si va dalle pose virili con sigaretta in bocca della provocante artista austriaca Valie Export – che sembra fare il verso allo stile mascolino di divi come Humphrey Bogart, Marlon Brando e James Dean – al corpo nudo disegnato sulla tenda in una posa costruita come su un’altalena – allusione a una quotidianità voyeuristica – di Elena Berriolo, alle denunce contro la politica e la società di Lucia Marcucci e delle sue opere dominate da tagli e strappi, sino alle sculture grottesche immortalate da disinvolti scatti di Erwin Wurm e alle immagini in bianco e nero un po’ teatrali di Flatz, che si presenta ai nostri occhi come un reduce di guerra ferito, orgoglioso, ma accigliato. Non mancano i video, come quello dei torinesi Botto & Bruno che si filmano in bianco e nero mentre intraprendono una battaglia a colpi di scatole di cartone circondati da attori inconsapevoli che regalano una piacevole e naturale presenza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana