Google+

Quell’omofobo di Gesù oggi non potrebbe parlare

giugno 8, 2016 Redazione

gesu-davanti-a-pilato

“Toglierebbero la parola anche a Gesù” è il titolo di uno degli editoriali oggi pubblicati su Il Foglio. Si dà conto di un discorso tenuto dal professore di Oxford Timothy Garton Ash a un festival in Galles dove ha presentato un suo libro sulla libertà di espressione. Ash, per chi non lo conoscesse, è un professore di chiaro stampo liberal che interviene spesso nel dibattito pubblico con opinioni che, qui da noi, classificheremmo come di sinistra e all’insegna del politicamente corretto (non è un caso che in Italia i suoi articoli appaiano spesso su Repubblica).
Tuttavia, anche lui si deve essere accorto che oggi qualcosa non vada per il verso giusto se ogni opinione controcorrente rispetto al mainstream dominante sia subito squalificata come “razzista” o “omofoba”. Tanto che Ash ha detto che «a Gesù Cristo, e ad altri “estremisti nonviolenti”, sarebbe stato vietato parlare nelle università se fosse vivo nel 2016».

CRISTO L’OMOFOBO. Il Foglio elenca un po’ di casi recenti su cui si è dibattuto in Inghilterra e che sono stati portati da Ash ad esempio. L’annullamento di un dibattito sull’aborto a Oxford; la richiesta di annullamento di una conferenza di Germaine Greer, femminista anti-trans (tempi.it ve ne aveva parlato qui); la richiesta di rimozione della statua del filantropo Cecil Rhodes per le sue «opinioni politiche razziste».
La conclusione del quotidiano fa simpaticamente riflettere: «Se oggi il falegname di Nazareth si presentasse in una di quelle università di laiconi illuminati, per parlare magari delle nozze di Cana o della sua visione dell’adulterio, verrebbe cacciato a pedate, boicottato con picchetti e petizioni, subissato di “trigger warning” che chiedono l’immediata decontaminazione del “safe space” universitario da quel reprobo “omofobo” senza moglie né figli».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

8 Commenti

  1. Francesco scrive:

    Infatti è già successo a Benedetto XVI

  2. Gianluca Segre scrive:

    Come sa anche il Sig. Galasi, “Dio maschio e femmina li creò”. Questa è la famiglia. E non si parla di roghi per nessuno! Comunque “Dio” si scrive maiuscolo, anche per chi non crede – ma intende rispettare gli altri..
    Per venire all’articolo: Gesù non è e non era politically correct. Frequentava pubblicani e prostitute – che spesso cambiavano stile di vita, però, dopo l’incontro con Lui.
    Si manifestò pubblicamente, per la prima volta, alle nozze di Cana: nozze tra un uomo e una donna; oggi sarebbe uno scandalo per i farisei del mondo Lgbt; i quali non accettano che qualcuno pensi e parli diversamente. Sennò, ecco l’accusa di omofobia. Che ha lo stesso valore di “fascista” negli anni ’70 -’80: dovevi esserlo per una certa sinistra, se non ti allineavi. Allora come oggi, c’è chi difende la libertà di pensiero e di espressione. Se ne sta accorgendo, per fortuna, anche qualcuno dell’area liberal.

    • Susanna Rolli scrive:

      Ti avverto che il sig. Galasi anche al mio richiamo sulla maiuscola non ha accettato la correzione (fraterna), anzi….

  3. Quercia scrive:

    Oggi come 2000 anni fa gli “illuminati” si stracciano le vesti sentendo le parole di Gesù.

    Niente di nuovo sotto il sole

  4. manuela scrive:

    lgbt ha trovato la parolina magica che fa tacere tutti “omofobo” e apre tutte le porte… ma la parola di Dio e’ verita’ – tutto passa ma non la Sua parola – gli intellettuali lo cacciano dalle universita’? non importa… Dio si rivela agli umili ed ai semplici e si nasconde ai superbi – e’ sempre stato cosi’ e sempre sara’

  5. dudu scrive:

    Non male. Ai suoi tempi fu croceffisso.

  6. marina scrive:

    Gesù non potrebbe parlare di molte cose oggi e probabilmente lo ammazzerebbero di nuovo. Spero di sbagliare, altrimenti è un dramma, ma se penso ai cristiani uccisi nel quasi silenzio generale perfino di una parte consistente della Chiesa, mi vengono parecchi sospetti.

  7. Germano scrive:

    Caro Gian Paolo arcobaleneo, l’omosessualita’ è sempre, anche 5000 anni fa, stata “sotterranea” perche’ non è espressione naturale della sessualita';non a caso una volta si usavano termine, così poco politicamente corretti, come invertiti, un termine sintetico ma concreto. Una grande vittoria del male è far passare l’anormalita’ per normalita’ e viceversa; è probabile che questa battaglia di educazione di popolo il Cristianesimo l’ha persa ma, in fondo, la vita terrena è solo un battito di ciglia, il bello verra’ dopo.
    Ma nel dopo, ognuno avra’ quello che ha seminato. circa 2000 anni fa, Qualcuno ha detto: chi scandalizzera’ questi bambini (non solo di eta’ ma anche di cuore) è meglio che si metta una macina al colle e si butti nel mare.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana