Google+

Mostra – Biennali e ritratti ci raccontano Felice Casorati

novembre 10, 2014 Mariapia Bruno

Casorati Felice 013Non è una novità che nessuno sia profeta in patria. Nemmeno gli artisti. E infatti, nel 1943, Felice Casorati raccontava nell’Aula Magna dell’Università di Pisa, la sua vicenda artistica oltre confine con queste parole: <<La mia pittura accolta con tanta severità in patria, trovò all’estero consensi cordiali, talvolta entusiasti. moltissime le riviste che mi dedicarono articoli. Fui invitato ad allestire mostre personali in Germania, in Belgio, in America, in Francia e persino in Russia. Le Gallerie d’Europa e d’America ospitarono fin troppo volentieri i miei quadri>>. Ma neanche troppo tardi, nel suo paese d’origine, il suo nome cominciò a risuonare e a fare scuola, divenendo un tuono tutto made in Italy delle Biennali di Venezia, che per ben 12 volte ospitarono le opere del pittore piemontese (Novara 1883 – Torino 1963). E adesso, a cinquant’anni dalla sua morte, la Fondazione Ferrero di Alba, gli dedica una grande retrospettiva che riunisce 65 dipinti provenienti da collezioni pubbliche italiane e straniere e da raccolte private.

4mDal titolo Felice Casorati. Collezioni e mostre tra Europa e Americhe, la retrospettiva piemontese, aperta fino al 1 febbraio 2015, assumendo le Biennali veneziane come punto privilegiato di osservazione, racconta l’evoluzione della ricerca artistica di Felice e l’accoglienza pubblica internazionale della sua pittura, dagli anni dieci agli anni cinquanta. Accoglie il visitatore il Ritratto della sorella Elvira, con cui l’artista esordì alla Biennale del 1907, che introduce il tema delle età femminili tanto elaborato agli esordi della sua carriera, e che anticipa l’interesse privilegiato di Casorati per il ritratto, di cui fa largo uso nelle occasioni importanti. Ecco allora una sfilza di ritratti a guidarci nel cuore dell’evento: quelli dedicati alla moglie Daphne Maugham, al mecenate Riccardo Gualino, al compositore Alfredo Casella, all’allievo pittore Riccardo Chicco, ad Hena Rigotti, e a tutti gli amici da lui frequentati. Presenti anche i minuscoli disegni progettuali con cui il pittore era solito tracciare, con pochi segni, le idee e le varianti dei suoi futuri dipinti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download