Google+

Liberalizzazione della cannabis. Provaci ancora Saviano

luglio 25, 2016 Redazione

cannabis-ansa

Oggi è arrivato in aula alla Camera il disegno di legge sulla legalizzazione della cannabis. Il voto sul testo è già slittato al prossimo autunno a causa della presentazione di quasi 2.000 emendamenti. La legge consentirebbe di coltivare, possedere, comprare e fumare legalmente marijuana.

Puntuale come la morte, Roberto Saviano ha sbrodolato l’ennesimo articolo su Repubblica per dare il suo sostegno al ddl. Avendo esaurito gli argomenti per contrastare le ottime ragioni di chi si oppone alla legge, si è cimentato in un pregevole ragionamento che non sfigurerebbe nella neolingua orwelliana descritta in 1984. Scrive a conclusione del suo pezzo:

«Per questo il mio appello è rivolto soprattutto a chi non ha mai pensato minimamente di fare uso di droghe leggere né di volerne un uso di massa. Le parole d’ordine, insomma, sono “non voglio drogarmi, odio il consumo. E per questo legalizzo”».

Ineccepibile. Davvero meriterebbe di essere aggiunto agli altri tre slogan del Socing sulla facciata del Ministero della Verità: la guerra è pace, la libertà è schiavitù, l’ignoranza è forza, odio il consumo di droga, quindi la legalizzo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

5 Commenti

  1. Pepito scrive:

    In tutta onestà, dopo l’illuminante uscita di qualche tempo fa sulle sentinelle in piedi che, secondo Saviano, sarebbero “seminatrici di violenza culturale”, non pensavo riuscisse a far meglio. Ma mi sbagliavo. Basta guardarlo per capire che si è fumato pure i capelli.

  2. bombolo scrive:

    pora stella

  3. Marina scrive:

    Io ho letto anni fa 1984 di Orwell; devo dire che è stato, purtroppo, profetico; la manipolazione del linguaggio può davvero essere sconvolgente, quella sì che è violenza culturale!!
    Spero che il buon senso degli italiani, soprattutto genitori e nonni che hanno paura per i loro figli e nipoti, possa prevalere e farsi sentire in termini di opinione pubblica; del resto anche io, pur non avendo figli, non è che sorriderei a salire in macchina con qualcuno che si è appena fatto una canna….

    Saluti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana