Google+

Igor Mitoraj ha raggiunto i suoi angeli

ottobre 6, 2014 Mariapia Bruno

unnamedSi è spento a soli 70 anni a Parigi, presso l’ospedale di Saint Louis, Igor Mitoraj, lo scultore di Ikaro e Ikaria, di Daedalus, di Tindaro, del mito che fa contemporaneo nei suoi bronzi cavi, che ci ricordano le fratture e le sofferenze dell’uomo contemporaneo. I modelli classici e mitologici immediatamente riconoscibili sono il suo cavallo di battaglia, eroi feriti, con le ali spezzate, con parti mancanti: sono gli eroi perdenti che fuggono verso la libertà, gli eroi dalla cui parte stava l’artista. Le sue opere hanno fatto il giro del mondo, dalla piazza del Castello a Varsavia, ai Mercati di Trajano a Roma, dalla Piazza del Carmine a Milano, alla Valle dei Templi di Agrigento, a cui ha donato il suo Icaro caduto, che giace ai piedi del Tempio della Concordia, chiudendo uno scenario magnifico e millenario con il suo tocco discreto di contemporaneità.

unnamedE adesso che Mitoraj ha raggiunto i suoi angeli, quella serie di opere che possiamo ammirare fino al 15 gennaio 2015 presso la Piazza Duomo di Pisa, ci chiediamo a chi lasci il suo scettro. Nel frattempo godiamoci le cento opere pisane protagoniste della mostra Igor Mitoraj. Angeli: sculture monumentali, bronzi, fusioni in ghisa, disegni e 50 gessi, per la prima volta raccolti in un’unica esposizione che ci catapulta nel mondo dell’artista. La scelta delle opere per questa mostra è stata molto personale, e la presenza di Angeli ha un significato simbolico che sta nel trovare un po’ di serenità e di pace. Quello che auguriamo ad Igor che è appena volato via.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana