Google+

I cancelli di Davide De Paoli

novembre 17, 2011 Mariapia Bruno

La Galleria Ostrakon di Milano risplende dei materiali e dei volumi di Davide De Paoli. “Gioielli, Sculture, Cancelli artistici 1972-2007” è il titolo della retrospettiva che, dal prossimo 24 novembre, presenterà le opere dell’artista in un percorso esaustivo che ci trasporta all’interno del suo universo creativo fatto di lastre metalliche che si modulano in una elegante successione di pieni e vuoti e di rapporti euclidei. E’ una ricerca complessa quella del protagonista, le sue opere sono interrogazioni sul significato del vuoto, del ritirarsi delle forme, delle cavità. La sua produzione di gioielli incarna una riflessione metafisica sul concetto di svuotamento dei volumi pieni, la sua scultura svuotata suggerisce il tuttotondo ma sottolinea anche lo spalancarsi di “interminati spazi al di la da quella”.

E con queste parole l’artista si racconta: «Oggi rimangono varie tracce del mio lavoro, in parte inedite, sparse in vari studi di amici (…). Nei vari periodi ho affrontato diversi materiali, dal metallo al legno alla terracotta. Mentre nel gioiello, attraverso la fusione, la laminatura, la saldatura si assiste ad un processo integrale, nella scultura ho sempre attinto a materiali semilavorati industriali, in particolare lamiere da me tagliate in forme prevalentemente geometriche e trasformate in forme bi o tridimensionali. (…) Le mie opere sono in gran parte così: volumi virtuali, percorsi topologici, composizione di moduli prefissi calcolando pieni e vuoti, ritmi alternati o simmetrie. Oggi il mio compito è di riordinare, archiviare, fotografare, esporre i vari temi e forme ricavate nei diversi periodi, in base a criteri innovativi e sperimentali. le sculture spesso sono taglienti, simili ad armi arcaiche o volumi riferiti alla sfera e al quadrato, geometrie elementari da me predilette». Fino al 12 gennaio 2012.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana