Google+

E’ scandaloso, ma sui treni non c’è un neurochirurgo di turno

novembre 18, 2012

Leggo, sul sito del Corriere, dello sfortunato caso di un uomo di 56 anni che, a Torino, dopo aver corso per salire al volo su un treno ad alta velocità diretto a Milano è stato colto da infarto poco dopo la partenza, “ma sul treno non c’è un defibrillatore” dice il titolo, e quindi è morto; sottointeso: che scandalo!

Mi dispiace sinceramente per quell’uomo e per la sua famiglia ma sul treno, se vogliamo mettere i puntini sulle i, non c’è nemmeno una fiala di insulina o una di adrenalina; sul treno non c’è una macchina cuore-polmone o un respiratore artificiale. Per dirla tutta non c’è nemmeno il neurochirurgo di turno e, vergogna delle vergogne, sul treno non si può fare una semplicissima TAC.

E’ l’illusione, tutta occidentale, di credere che se qualcosa va storto è solo a causa di uno sbaglio di distrazione. Basterebbe un po’ più di organizzazione, un po’ più di attenzione, un po’ più di analisi e il mondo sarebbe perfetto, come un software senza bachi, ammesso che ne esista uno.

E’ l’illusione, tutta italiana, di credere che se qualcosa va storto è solo per colpa di qualcuno. Ti pare possibile che le Ferrovie dello Stato non possano pensare a una cosa così ovvia e banale come mettere un defibrillatore su ogni treno? Se fossi un magistrato aprirei un’indagine.

Dovremmo ringraziare Dio per il dono dell’imprevisto che ci ricorda che non ci facciamo da soli e che il destino è un mistero? Forse è così. Io, per intanto, ho messo in frigo il siero antivipera. Non si sa mai cosa si può trovare in cantina.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Le righe, si sa, rubano la scena a qualsiasi altro indumento del guardaroba e non tutti se le possono permettere. Ciò che ha fatto Rapha con questa fantasia, protagonista della nuova collezione Cross, è stato scegliere un accostamento di tonalità elegante e, soprattutto, ispirato all’abbigliamento indossato da Jeremy Powers (Rapha-Focus Team) alla conquista del titolo di campione nazionale […]

L'articolo Rapha presenta la nuova collezione Cross proviene da RED Live.

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

Tucano Urbano gioca d’anticipo su EICMA e presenta ora la collezione autunno/inverno 2017/2018. Per chi viaggia in moto 365 giorni all’anno.

L'articolo Tucano Urbano collezione autunno/inverno 2017/2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana