Google+

E’ scandaloso, ma sui treni non c’è un neurochirurgo di turno

novembre 18, 2012

Leggo, sul sito del Corriere, dello sfortunato caso di un uomo di 56 anni che, a Torino, dopo aver corso per salire al volo su un treno ad alta velocità diretto a Milano è stato colto da infarto poco dopo la partenza, “ma sul treno non c’è un defibrillatore” dice il titolo, e quindi è morto; sottointeso: che scandalo!

Mi dispiace sinceramente per quell’uomo e per la sua famiglia ma sul treno, se vogliamo mettere i puntini sulle i, non c’è nemmeno una fiala di insulina o una di adrenalina; sul treno non c’è una macchina cuore-polmone o un respiratore artificiale. Per dirla tutta non c’è nemmeno il neurochirurgo di turno e, vergogna delle vergogne, sul treno non si può fare una semplicissima TAC.

E’ l’illusione, tutta occidentale, di credere che se qualcosa va storto è solo a causa di uno sbaglio di distrazione. Basterebbe un po’ più di organizzazione, un po’ più di attenzione, un po’ più di analisi e il mondo sarebbe perfetto, come un software senza bachi, ammesso che ne esista uno.

E’ l’illusione, tutta italiana, di credere che se qualcosa va storto è solo per colpa di qualcuno. Ti pare possibile che le Ferrovie dello Stato non possano pensare a una cosa così ovvia e banale come mettere un defibrillatore su ogni treno? Se fossi un magistrato aprirei un’indagine.

Dovremmo ringraziare Dio per il dono dell’imprevisto che ci ricorda che non ci facciamo da soli e che il destino è un mistero? Forse è così. Io, per intanto, ho messo in frigo il siero antivipera. Non si sa mai cosa si può trovare in cantina.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.

Al debutto l'EAT6 con il BlueHDi da 120 cv, già in regola con la normativa Euro 6.2.

L'articolo Citroën C3 Aircross, il cambio automatico arriva anche sulla Diesel proviene da RED Live.