Google+

Abbiate pazienza, ma tra tette e culi non capisco più niente

settembre 19, 2012 Franco Molon

Abbiate pazienza ma sono un po’ lento di comprendonio. Mi state dicendo che non possono guardare le tette di Kate per via della privacy, degli avvocati e delle querele ma che posso comprare un giornale dove c’è il culo biotto (che poi vorrebbe dire nudo) di Maometto per via della libertà di stampa e di espressione.

Meglio chiudere 40 ambasciate in giro per il mondo piuttosto che pagare i danni alla vecchia Elisabetta, che quando le toccano la famiglia si incarognisce. La logica non fa una grinza, è l’Occidente bellezza; sempre meglio il culo delle tette.

Se dite che è giusto così, va bene, lo accetto. Non lo capisco ma mi adeguo. Certo però che, se devo barricarmi in casa ad aspettare l’assalto di quei barbuti scalmanati che vogliono bruciarmi bandiera e mutande, mi sarebbe di un qualche sollievo, almeno, avere davanti agli occhi un paio di tette, anche se di una seconda scarsa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Si rinnova una delle SUV best seller in Europa: la gamma motori è ora interamente omologata Euro 6. Al debutto il 1.5 Ecoboost turbo benzina da 150 cv e lo step da 180 cv del 2.0 TDCi. Cambio manuale o a doppia frizione Powershift.

Partnership di lungo termine, acquisizione del 25% delle azioni e collaborazione nel marketing e nelle vendite: MV Agusta sorprende ancora annunciando l'importante accordo con il marchio più sportivo di Daimler AG, ossia Mercedes-AMG

Dopo aver rilanciato il marchio nell'off road, Husqvarna si prepara a rimettere le ruote lisce. La moto la vedremo all'EICMA ma intanto il Teaser non lascia molti dubbi sul tipo di moto che potremo vedere.

La berlina media derivata da Panamera, attesa non prima del 2018, potrebbe essere la prima Porsche integralmente elettrica. Grazie alla collaborazione con Audi, verrebbe dotata di batterie con un’autonomia di 400 km.

X5 e X6 ricevono il propulsore più potente mai destinato dalla Casa bavarese a una vettura a trazione integrale. Il V8 4.4 biturbo a iniezione diretta di benzina eroga 575 cv e 750 Nm. Scattano da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi.

Speciale Nuovo San Gerardo