Coppa Libertadores, Santos – Penarol 2-1: sintesi e highlights

Dopo lo 0-0 dell’andata, nella finale di ritorno di Coppa Libertadores, la Champions League del continente americano, il Santos di Neymar e Ganso supera per 2-1 gli uruguagi del Penarol. Al triplice fischio scoppia una rissa tra i giocatori, la polizia interviene e può cominciare la festa con Pelè, ex stella del Santos, in campo

Si è svolta ieri sera la finale di Coppa Libertadores, la Champions League del continente americano. La gara di andata tra Santos e Penarol era finita a reti inviolate. Il ritorno ha visto trionfare la squadra brasiliana a distanza di 48 anni dall’ultima Coppa, la terza nella storia del club. La squadra che ha reso celebre Pelè, o che è diventata celebre grazie a Pelè, ha battuto gli uruguagi del Penarol per 2-1. Reti della stella brasiliana Neymar – a un passo dal Real Madrid di Mourinho – e Danilo. Accorcia le distanze l’autogol di Durval, ma il risultato non cambia più.

Al triplice fischio dell’arbitro, si scatena l’inferno: rissa tra i giocatori delle due formazioni e alcuni tifosi che hanno invaso il campo. È dovuta intervenire la polizia per calmare gli animi. Quando la situazione si è normalizzata a festeggiare con i giocatori del Santos è arrivato anche O Rey, Pelè, che in giacca rosso porpora ha fatto il giro del campo osannato dal suo vecchio pubblico. A brillare, oltre a Neymar, il giovane Paulo Henrique Ganso, oggetto del desiderio del Milan.