Tutte le star in prima fila per la lotta all’Aids

Dal 1995 ogni 1° dicembre si celebra la giornata dedicata alla lotta all’Aids. Tante le iniziative per l’occasione, con le star in prima linea a cene e gala di beneficenza: da Lady Gaga a Kim Kardashian, da Cindy Lauper a Justin Timberlake, ecco tutti i vip con l’immancabile nastrino rosso

Dal 1995 ogni dicembre ricorre il World Aids Day. Ad averlo istituito fu l’allora presidente degli Stati Uniti George Bush senior, con l’intento di creare una giornata per parlare della malattia del secolo in modo globale, attraverso forum, dibattiti ed eventi. Impossibile per le star farsi sfuggire l’occasione di apparire per una buona causa. L’anno scorso era stata lanciata una campagna per far morire i profili Twitter. Ogni personaggo dello spettacolo smise di aggiornare il profilo, che avrebbe ripreso a funzionare solo dopo le cospicue donazioni dei follower all’associazione Keep a Child Alive. Un’iniziativa preceduta da un spot molto d’impatto che mostrava alcune star sdraiate all’interno di una bara, tra cui Justin Timberlake, Kim e Kloe Kardashian, Serena Williams, Elijah Wood, Usher e soprattutto Lady Gaga.

L’eccentrica cantante è anche testimonial della linea di trucchi Viva glam della casa di make upMac, insieme a Cindy Lauper e altre popstar. L’azienda di trucchi più amata al mondo ha fondato la Mac Aids Fund, nata con l’obiettivo di raccogliere 250 milioni di dollari entro luglio 2012, motivo per cui ogni bimestre vengono prodotti e sponsorizzati nuovi rossetti. Non è la prima volta che la moda si impegna nella raccolta fondi per la lotta all’Aids: nel 2009 re Giorgio Armani organizzò l’evento One Night Only, in cui presentò ben quattro collezioni e destinò il 40 per cento del ricavato al Global Fund, ente attento alle problematiche dell’Africa. Tra i presenti Andrea Bocelli, Beyoncé, Leonardo Di Caprio e Bono, subito pronti a dare una piccola parte dei loro infiniti guadagni in beneficenza (alla faccia del detto “La beneficenza arricchisce di più se fatta in forma anonima”).

Quest’anno sta raccogliendo molti consensi la campagna di Mtv ComeTogether, che ha come testimonial l’onnipresente Cindy Lauper, Sarah Jessica Parker, Kesha, Estelle eRose McGowan. Nessuna si tira indietro per una giusta causa (e per un incremento di popolarità) e una presenza chiesta da Mtv Staying Alive foundation e amFar, l’ente di ricerca sull’Aids. Per l’occasione verrà rilanciata la serie documentario Shuga, ambientata in Kenya, che ha come protagonisti ragazzi che hanno a che fare con la malattia del secolo. Infine, da segnalare un appuntamento che coinvolge il famosissimo nastrino rosso, ridisegnato quest’anno dallo stilista Kenneth Cole, che lo ha doppiato e ne ha creato una linea di spillette in vendita sul suo sito a 5 dollari. Una spesa irrisoria con cui poter essere alla moda, senza rinunciare a contribuire alla ricerca.