Spotify libera la musica su smartphone e tablet

Solo i pc da scrivania rimangono bloccati a 10 ore gratuite. La grande rivoluzione di Spotify

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Daniel Ek, ceo di Spotify ha dato il via alla rivoluzione: “I dispositivi che scegliamo e la modalità in cui li utilizziamo stanno cambiando rapidamente. Le persone ascoltano musica con i loro tablet anche quando sono in casa, a scapito dei pc”. Pertanto via libera alla musica di Spotify gratis su tutti i dispositivi mobili, ma non sui pc da scrivania. Per dimostrare che stava dicendo il vero, Daniel Ek ha fatto vedere i risultati di una ricerca che studiava i comportamenti degli utenti di Spotify. Un calo netto di ascolti da pc del 10 per cento.

6 MILIONI DI ABBONATI. Ora il tetto di ascolti gratis a 10 ore al mese è stato abbattuto, l’infinito archivio di Spotify potrà essere utilizzato senza limiti. Quelli che hanno fatto l’abbonamento premium allora sono stati ingannati? Assolutamente no, chi ha fatto il “premium”, da 10 euro al mese, continuerà a giovare della possibilità di ascoltare la musica senza interruzioni o blocchi pubblicitari, e potrà ascoltarla una volta scaricata, anche in modalità offline. Gli utenti del servizio sono 24 milioni, 6 milioni dei quali abbonati, un quarto del totale. La rivale francese Deezer invece ha 5 milioni di abbonati. Spotify piace di più, e possiede al tempo stesso un approccio più aggressivo, una grafica più convincente che cattura la fedeltà degli utenti.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •