Google+

Sporco (un po’) è sano. Il tartufo artificiale, no

maggio 19, 1999 Massobrio Paolo

Enogastronomia politica

Ormai è matematico: ad un tesi se ne contrappone sempre un’altra. Il tutto e contrario di tutto è la filosofia che ci fa stare più tranquilli. E in fondo, ci permette di fare ciò che vogliamo. In Italia è giunta ormai da anni un’ondata di iperigienismo, che nel campo alimentare trova applicazione con la normativa Haccp, secondo cui i titolari di esercizi alimentari dovranno autocertificarsi per dimostrare che tutte le procedure di produzione di alimenti sono esatte. Ciò che tuttavia sconforta ristoratori e produttori non è tanto l’autocertificazione quanto l’interpretazione che può dare di una legge il funzionario di turno, l’ufficiale sanitario coi galloni che si sente appena sotto Dio, come è abituato a far intendere chiunque abbia un minimo di autorità in Italia. Ma in ogni caso, a leggere La Stampa del 4 maggio, non ci dobbiamo preoccupare, perché una ricerca scientifica ha già sconfitto l’iperigienismo tanto che il giornale può titolare “Meglio un po’ sporchi, si è più sani” col presidente di Arcigola che ricorda il detto piemontese “Spurchet fa graset”. Visto? Non ci sono mai mezze misure: da un eccesso all’altro per tenerci sempre in balia del nulla. Chi si fermerà agli Autogrill, comunque, non dovrà aver problemi, perché la società sta facendo un accordo con una grande catena di hamburger, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2003 una “massa critica” adeguata (sic!) Critica di cosa? Repubblica grida invece evviva perché presto in tavola ci saranno i tartufi artificiali. Sì, magari venduti in autogrill accanto a una bella scelta di meloni. “Le donne – afferma infatti il trafiletto sotto – li scelgono paragonandoli alla grandezza del loro seno”. E allora voglio dedicare un vino dalle misure grandi, un vino del futuro che nasce a Bolgheri alle Macchiole dove Eugenio Campoloni (tel. 0565/766092) produce lo “Scrio”, un rosso da uve syrah che al profumo sembra un bosco di fiori e frutti. È delizioso col cinghiale, fa a pugni con tartufi artificiali e hamburger.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.