Snaidero (FederlegnoArredo): «Si inserisca nel Dl Stabilità la nostra proposta a costo zero»

«Basterebbe aggiungere una riga per generare nel nostro settore 1,2 miliardi di fatturato che è a costo zero per le casse dello Stato italiano». Intervista al presidente Roberto Snaidero

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

FederlegnoArredo è in allarme. I dati comunicati martedì 11 dicembre e ribaditi oggi non lasciano tranquilli gli imprenditori del mobile che, attraverso il loro presidente Roberto Snaidero, rilanciano una proposto a costo zero da inserire nel Dl Stabilità.
«Ho dovuto ribadire quanto già detto nella conferenza stampa di settimana scorsa perché le aziende del settore stanno soffrendo troppo e in modo particolare perché entro domani dovrà passare il Dl Stabilità – dice a tempi.it il presidente Snaidero -. Speriamo che inseriscano la nostra proposta a costo zero come sostegno e sviluppo al nostro settore. Basterebbe aggiungere una riga per generare nel nostro settore 1,2 miliardi di fatturato che, ripeto, è a costo zero per le casse dello Stato italiano».

Presidente, come vi state muovendo affinché la vostra proposta possa diventare legge?
Siamo in continuo contatto telefonico con Confindustria, ho parlato anche con il presidente Squinzi e con il ministero delle attività produttive. Quello che potevamo fare, l’abbiamo fatto.

Dove ritiene ci siano le maggiori problematiche?
La vera sofferenza nel nostro settore la registriamo nelle piccole e medie imprese. Le grandi realtà, data la loro presenza all’estero, compensano le perdite di fatturato nel mercato domestico con gli aumenti in ambito internazionale. Gli Stati Uniti, da questo punto di vista, sono un esempio positivo. Il nostro settore esporta mediamente il 35 per cento della produzione, ma il restante 65 è realizzato principalmente da Pmi che rischiano di sparire. Per sopravvivere dovrebbero mettersi insieme, ma non è un’operazione fattibile nel breve periodo e con la proposta fatta al governo ho voluto puntare tutto nel dare respiro a queste piccole realtà.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •