Sei stressato perché non perdi peso? E il momento della dieta tranquilla

Giampaolo Galli ha scritto un libro su un metoto dietistico tranquillo e senza fretta. Che gli ha fatto perdere quasi venti chili

Quanti manuali sulle diete esistono e come riuscire a scegliere quello più adatto? Generalmente chi acquista questo tipo di volumi è qualcuno, uomo o donna che sia, è all’ultimo stadio di sconforto. E dopo aver tentato la dieta del limone, la dieta del “dieci chili in dieci giorni” e pure quella di un Fantozzi internato in cella, non resta che affidarsi a chi ha scritto un libro su come dimagrire, perché l’ha provato sulla sua bilancia. Giampaolo Galli, autore alla prima prova, ha scritto infatti un manualetto di cento scorrevoli pagine, dopo aver perso quasi venti chili. Ed è dalla sua esperienza che nasce “La dieta tranquilla per lei” (Amazon, 2,49 euro).

ESPERIENZA. Programmatore informatico di nascita, da sempre un po’ in sovrappeso, Giampaolo ha formulato questo prontuario dopo essersi convinto che era il momento giusto, ma si sarebbe fatto a modo suo. Per esempio cominciando a segnare giornalmente quanto si muoveva, fossero stati anche tre gradini, quando mangiava e a che ora. «Potrà sembrare un’attività monotona, ma basta un mese per capire che errori si commettono. E da lì agire di conseguenza, togliendo poco alla volta, senza entrare nel tunnel ansiogeno del pesare tutti gli alimenti e non potersi più permettere di pranzare fuori con gli amici». Il peso, quello sì, Giampaolo suggerisce di monitorarlo tutti i giorni, appena alzati. «So che tutti i dietologi consigliano di farlo una volta alla settimana massimo, ma la mia pesata quotidiana rientra nel quadro di monitoraggio generale. Alla lunga premia».

DIARIO GIORNALIERO. La dieta tranquilla si promette di fare quello che ha fatto È facile di smettere di fumare se sai come farlo nel campo delle sigarette. Le pagine sfogliate sul Kindle vanno veloci tra concetti proteici basilari e suggerimenti per ingannare il proprio corpo a muoversi di più, fino alla scommessa finale, fatta dall’autore al lettore. «Rendimi un euro per ogni chilo perso seguendo il mio metodo, e io rimetterò quell’euro, quel tuo chilo perso, in beneficenza». Sul blog di Galli, blog.dietatranquilla.com, è possibile scaricare file per tenere diario del cambiamento, e parlare con l’autore riguardo a eventuali dubbi, in corso di lettura. Per imparare a guardare la bilancia più tranquillamente.