Sarkozy appoggia Draghi alla guida della Bce: «Ha le qualità giuste» – Rassegna stampa/1

Il mandato di Jean-Claude Trichet alla guida della Banca centrale europea si conclude a fine ottobre. Secondo Nicolas Sarkozy, l’elezione del governatore della Banca d’Italia Mario Draghi sarebbe «un ottimo segnale per gli italiani che potrebbero dubitare del loro ruolo in Europa». Merkel «stupita» dalle dichiarazioni francesi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ieri il presidente francese Nicolas Sarkozy, in occasione del vertice tra Italia e Francia, ha dichiarato che appoggerà la candidatura di Mario Draghi, attuale governatore della Banca d’Italia, alla guida della Bce, la Banca centrale europea, dove Jean-Claude Trichet concluderà il suo mandato a fine ottobre.

“La Francia «sarà molto felice» di sostenere il governatore della Banca d’Italia «che è italiano» ma è soprattutto «un ottimo segnale per gli italiani che potrebbero dubitare del loro ruolo in Europa». La presa di posizione ufficiale della Francia, che finora sulla questione Bce era stata molto cauta, avrebbe «sorpreso» il governo di Berlino, secondo quanto riferito dal quotidiano tedesco Handelsblatt” (Corriere, p. 11).

In realtà anche il ministro delle Finanze tedesche Wolfgang Schauble aveva già dichiarato, esprimendo stima per Draghi: «E’ il candidato più probabile, non ci sono alternative». “La Cancelliera è più preoccupata del suo ministro delle Finanze per la reazione dell’opinione pubblica tedesca all’insediamento a Francoforte di un presidente «latino». (…) Ma è altrettanto vero che la linea rigorista, espressa più recentemente dal governatore italiano, sulla politica monetaria e più ancora sugli interventi di sostegno europeo ai paesi in crisi è risultata convincente anche in Germania” (Corriere, p. 11).

La decisione verrà presa il prossimo 24 giugno a Bruxelles e a breve verranno formalizzati i candidati e quindi anche gli avversari del governatore Draghi. Intanto in Banca d’Italia si è già aperto il problema della successione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •