San Valentino, vietati peluche giganti e coupon all you can eat. Ma non presentatevi senza regalo

Il 14 febbraio i ristoranti pullulano di cuori e i prezzi lievitano, mentre i fidanzati cercano il pegno d’amore migliore. Niente diamanti, le donne preferiscono una romantica dichiarazione d’amore. Parola di ricerca

San Valentino, una delle festività più dibattute di sempre. C’è chi dice che è solo una festa commerciale, e non ha tutti i torti,  chi spera segretamente che l’amato si esibisca in una serenata sotto il balcone, chi “per noi è San Valentino tutti i giorni dell’anno”. Della festa degli innamorati si compiacciono sopratutto i ristoratori, che propongono menù –  a della loro – afrodisiaci ma che in realtà sono semplicemente i soliti piatti con un bel ricarico. Consiglio anticrisi: se proprio dovete festeggiare il 14 febbraio posticipate la cena al sabato successivo, troverete prezzi più convenienti. Sempre che il vostro fidanzato non debba vedere Juventus-Roma.

POESIE D’AMORE. Si presenta poi l’annosa questione del regalo, che entrambi i fidanzati dicono di non volere, ma nell’intimo sanno che sarebbe meglio acquistare qualcosa per il quieto vivere della coppia. Se una coppia di amici avrà affittato la Tour Eiffel per San Valentino, potrebbero esserci in futuro mesi e mesi di lamentele: “Ecco, tu nemmeno una rosa mi hai regalato”, anche se un’indagine della Heart Foundation ha evidenziato che nove donne su dieci preferirebbero un pensiero romantico, una dichiarazione d’amore o una poesia scritta dal partner piuttosto che un diamante. Ma ve l’immaginate Marilyn Monroe che canta “Una poesia è la migliore amica di una ragazza”?

PULIZIE. Molti sono gli uomini che pensano che per conquistare l’amata sia sufficiente avere abilità ai fornelli, mentre le donne pensano che il regalo migliore sia aiutarle a fare le pulizie di casa e non guardare nessun tipo di partita o sport per un intero fine settimana. Utopie che nemmeno San Valentino potrebbe realizzare.

ORRIDI PELUCHE. Oltre alla lista dei regali che si desiderano, ovviamente, ci sono anche numerosi regali indesiderati. Al primo posto si piazzano i “fiori dell’ultimo minuto”, quelli scontati del 50 per cento e già belli avvizziti per lo smog preso durante il giorno. Seguono i peluche formato gigante adatti solo a prendere polvere, i coupon “all you can eat”, la biancheria intima di taglia sbagliata, due biglietti per la sua squadra del cuore, o un dvd di un film d’azione che a lui piace tanto. Prendetene nota e non dite che non vi avevamo avvertito.