Sacerdote francescano accoltellato a Betlemme da due palestinesi

E’ successo l’1 giugno nel santuario della Grotta del Latte. Il sacerdote aveva rimproverato due musulmani di fare silenzio e di non disturbare i pellegrini durante la preghiera.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un sacerdote francescano è stato accoltellato l’1 giugno a Betlemme da due palestinesi vicino alla Basilica della Natività. Il filmato che mostra due giovani palestinesi discutere animatamente con il religioso, per poi tirare fuori un coltello e colpirlo al ventre, è stato ripreso da una telecamera di sicurezza ed è stato condiviso nelle ultime ore sui media israeliani.

Secondo la ricostruzione dei giornali locali, due palestinesi hanno preso di mira dei pellegrini cristiani, e in particolare una donna, colpevole di essere vestita in modo troppo frivolo nel periodo in cui i musulmani celebrano il Ramadan.

Dopo un acceso battibecco, il frate francescano ha aperto il cancello del santuario della Grotta del Latte e fatto entrare in fretta ai pellegrini. Poi ha detto ai musulmani di andarsene e di non disturbare la preghiera, chiudendo la grata. I due si sono fermati a discutere dall’altra parte della grata fino a quando uno dei due ha estratto all’improvviso un coltello serramanico colpendo il sacerdote attraverso il cancello.

Il prete è leggermente ferito ma non è in pericolo di vita, mentre uno dei due aggressori, un palestinese residente a Gerusalemme Est, è stato arrestato dalla polizia palestinese e consegnato a quella israeliana per essere interrogato, riporta il Times of Israel.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •