Qui chi scrive (e chi legge) risponde solo alla sua coscienza. Abbonatevi a Tempi

Scommettete su un francobollo di territorio umano che prova a sussistere, non per sopravvivere ma obbedendo a un compito

Tempi è il luogo della sincerità, altrimenti detta parresìa. Franchezza non per vedere l’effetto che fa, ma nel suo significato etimologico: libertà. Non ci sono domini di poteri forti o deboli cui sottomettersi o da aggirare con astuzia. Qui chi scrive risponde alla sua sola coscienza. Così anche chi legge. Coscienza non è quello che pare e piace, ma è un abisso o una vetta: c’entra con il cielo e con le profondità oceaniche.

Chi legge e chi scrive dalle parti di Tempi – salvo l’umana imperfezione e l’orribile tentazione satanica della dimenticanza – sa che ogni parola, ogni immagine, guardare ed essere guardati, implica il nostro destino eterno.

Abbonarsi è il modo con cui si scommette su questa possibilità, in un francobollo di territorio umano che prova a sussistere, non per sopravvivere ma obbedendo a un compito. Quale esso sia, ciascuno un po’ lo sa, un po’ è chiamato a scoprirlo.