Poveri, belli e vincenti. La storia di Cardiff City, Siena e Mirandés

C’è chi dice che i risultati delle squadre di calcio sono direttamente proporzionali al loro monte ingaggi. Ecco i risultati tanto clamorosi quanto esaltanti di tre formazioni che non hanno niente da spartire con le grandi corazzate di Serie A, Premier e Liga. Tranne la voglia di vincere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È proprio vero che i risultati delle squadre di calcio sono direttamente proporzionali al loro monte ingaggi? Mazzarri lo ha sostenuto pochi giorni fa, dopo il pareggio in campionato contro il Bologna. Ma ora si dovrà ricredere. Non tanto per la vittoria dei partenopei in Coppa Italia contro l’Inter. Quanto piuttosto per due risultati che hanno del clamoroso. Il calcio si sa, è bello per questo, perché è imprevedibile.

Il 24 gennaio non sarà facilmente dimenticato dai tifosi del Cardiff City. La squadra gallese iscritta alla Football League Championship, la Serie B italiana, ha conquistato l’accesso alla finale di FA Cup (la Coppa d’Inghilterra) vincendo ai rigori contro il Crystal Palace. Nella finale di Wembley se la vedrà con il Liverpool che ieri sera si è sbarazzato del Manchester City.
Non è la prima volta per il Cardiff City: l’impresa era già riuscita nel 2008. Poi in finale contro il Portsmounth i gallesi vennero sconfitti da un gol dell’ex Inter Nwankwo Kanu al 37esimo del primo tempo.

Ha ancora più del clamoroso la vittoria del Mirandés. Gli spagnoli militano in terza divisione (Prima divisione di Lega Pro italiana) e il 24 gennaio hanno conquistato la semifinale di Coppa del Rey. Certo non è una finale, ma lungo la strada del torneo questi semiprofessionisti del pallone hanno già lasciato vittime illustri della Liga: prima il Villarreal di Pepito Rossi, poi il Racing Santander. Questa volta ad inchinarsi al Mirandés è stato l’Espanyol in una sfida che, tra andata e ritorno, ha regalato molte emozioni agli appassionati spagnoli.
All’andanta in casa dell’Espanyol era finita 3-2 con la formazione di Barcellona che, sotto di 2 gol, era riuscita a ribaltare la situazione nel giro di 6 minuti. Martedì scorso il ritorno. A passare in vantaggio è l’Espanyol. Il pareggio arriva a metà ripresa, poi, in pieno recupero, il gol che regala la semifinale al Mirandés.

Per restare al calcio nostrano è di ieri la vittoria in Coppa Italia del Siena sul Chievo Verona. Il gol vittoria è arrivato ad inizio ripresa. Autore Mattia Destro che era appena entrato nella mischia al posto di un opaco Gonzales. Gli uomini di Sannino sono anche stati bravi perché sono riusciti a mantenere invariato il risultato nonostante l’espulsione del centrocampista Grossi avvenuta al 15esimo del secondo tempo.

Chievo – Siena: 0-1


 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •