Perché assicurare il Capitale Umano aiuta a essere più resilienti

Proteggi il futuro della tua famiglia e il tuo capitale umano con un’assicurazione su misura: scopri come proteggerlo per guardare con fiducia al futuro

Giovane donna al lavoro in ufficio

La resilienza è, in assoluto, tra le doti più apprezzate del nostro tempo. Il futuro è per definizione incerto, a maggior ragione oggi, quando sembrano vacillare tante delle sicurezze che un tempo davamo per scontate. In primis a livello lavorativo: cambiare professione, o avere un lavoro “flessibile” con contratti altrettanto fluidi, è un’esperienza sempre più diffusa. A cambiare non sono solo i contratti, ma anche la società nel suo insieme.

Prendiamo, ad esempio, l’aspettativa di vita: il suo aumento è certo una buona notizia, ma ha precise implicazioni dal punto di vista previdenziale e non solo. Per queste e per tante altre ragioni, la resilienza è diventata un concetto sempre più utilizzato per indicare la capacità di far fronte in modo positivo alle difficoltà che la vita può presentare. Più in particolare, con questo termine si indica la capacità di adattarsi al cambiamento, reagendo a eventuali traumi e infortuni senza farsi annientare, ma, al contrario, riuscendo a ricostruirsi cogliendo le opportunità positive. Ma come si applica la resilienza nel concreto?

Proteggere il futuro

Un banco di prova interessante, in questo senso, è rappresentato dal settore dell’assicurazione danni/vita. La percezione di precarietà, anche per chi ha un lavoro apparentemente solido, è all’ordine del giorno perché la situazione può cambiare senza preavviso. Al di là delle garanzie contrattuali, sono tanti i fattori che possono compromettere la situazione professionale.

Un evento inatteso – ad esempio una malattia, un infortunio o un’invalidità permanente – può mettere a rischio in un attimo tutti gli sforzi profusi per assicurarsi un futuro sereno. Metterebbe in pericolo il proprio Capitale Umano, ossia la capacità di produrre reddito, che rappresenta la ricchezza più importante di una persona.

Ecco allora che le scelte in tema di protezione assumono un ruolo centrale per far fronte alle difficoltà e riorganizzare la propria vita, anche nei momenti più difficili. Tra le scelte più sagge, per chi non vuole trovarsi impreparato di fronte agli imprevisti che la vita può offrire, c’è la sottoscrizione di un’assicurazione e più in particolare di una polizza a protezione del Capitale Umano. Cosa si intende esattamente con questa espressione, e perché un prodotto assicurativo ai fini di protezione può essere un’ottima alternativa all’accumulo di liquidità?

Come reagire all’incertezza?

Cerchiamo di capire anzitutto come si pongono gli italiani verso le incertezze del futuro. Una lettura interessante è quella fornita dall’indagine Ipsos-Multifinanziaria Retail Market, presentata nel marzo 2019. Lo studio fotografa l’atteggiamento delle famiglie, la loro propensione al risparmio e le scelte adottate per mettere in sicurezza il proprio benessere. La rilevazione contiene qualche buona notizia, come la ripresa della capacità di risparmio con particolare riferimento alle regioni del Nord.

Nonostante il 2019 si sia aperto con una situazione di generale tenuta dal punto di vista economico, c’è però un fattore che accomuna le famiglie italiane: la percezione di incertezza e di precarietà nei confronti del futuro. Questa sensazione interessa la quasi totalità del campione considerato e porta con sé una precisa difficoltà: quella di immaginare orizzonti rosei – in termini di benessere e sicurezza – per la propria famiglia.

Come si reagisce, dunque, di fronte a questo turbamento? A prevalere sembra essere il disorientamento che si può riflettere anche a livello finanziario. La tendenza, infatti, è quella ad accumulare liquidità extra per far fronte alle spese impreviste, senza però avere una visione di lungo periodo: in altre parole, senza una strategia che consenta di padroneggiare gli alti e bassi dell’esistenza.

Tutelare il capitale umano

Una buona strategia è quella di affiancare alla capacità di risparmiare, la sottoscrizione di uno o più prodotti assicurativi. Come appunto una polizza per proteggere il capitale umano; ma come può essere calcolato il capitale umano di ciascuno di noi? Ad esempio prendendo in considerazione diversi fattori, come l’età, il reddito e la tipologia di impiego e più in particolare il rischio e la stabilità occupazionale. Il capitale umano è, in altre parole, una stima del reddito che ogni individuo potrà verosimilmente produrre nel corso della propria vita fino al raggiungimento dell’età pensionabile. Come mettere questo valore al riparo dagli imprevisti? Il modo più saggio è cercare di avere una visione di lungo periodo e prendere in considerazione un prodotto assicurativo mirato.

La polizza Mediolanum Capitale Umano di Mediolanum Assicurazioni è strutturata in modo flessibile per tutelare nel tempo la ricchezza della persona e offrire un orizzonte di stabilità, anche a fronte di imprevisti quali infortuni, invalidità permanente, malattie ed interventi chirurgici. Prospettive non certo rosee, ma che possono essere affrontate in modo più sereno avendo alle spalle una polizza che consenta di gestire spese impreviste anche di una certa entità. Il primo step è, come anticipato, il calcolo del proprio capitale umano.

Utilizzando quali parametri* il profilo occupazionale, l’anno di nascita ed il proprio reddito annuo è possibile fare una prima stima di questo valore e, di conseguenza, del premio che sarebbe previsto a copertura del rischio di invalidità permanente. Una mossa senz’altro saggia per crearsi una prospettiva di maggiore serenità e sentirsi più “resilienti”.

*individuati da Mediolanum Assicurazioni con la consulenza di “YouInvest – La Scuola per Investire”.

***

MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE – “Mediolanum Capitale Umano” è una polizza di Mediolanum Assicurazioni per rischi da infortunio o malattia, distribuita da Banca Mediolanum. Prima della sottoscrizione verifica le tue esigenze assicurative e leggi il set informativo disponibile su bancamediolanum.it e presso gli uffici dei Family Banker. La polizza prevede l’applicazione di franchigie, scoperti e massimali nonché limitazioni ed esclusioni alla copertura assicurativa.