Google+

Per la maggioranza degli americani l’aborto non è accettabile

giugno 14, 2018 Redazione

L’interruzione di gravidanza resta una delle poche questioni su cui le opinioni degli americani non sono diventate più liberali negli ultimi due decenni

Aggiornamento: dopo un dibattito della durata di oltre 22 ore, 129 membri della camera bassa del Congresso dell’Argentina hanno votato a favore della depenalizzazione dell’aborto, 125 i contrari e un astenuto. Ora la legge passa al senato

Se è vero che negli ultimi vent’anni gli americani su molte questioni sociali, come i diritti degli omosessuali, la pornografia e il sesso tra adolescenti sono diventati più liberali, i risultati dell’indagine Gallup del 2018 confermano che l’aborto continua a rappresentare un’eccezione, una delle poche questioni su cui le opinioni degli americani non si sono affatto liberalizzate.

CHI VUOLE L’ABORTO VUOLE RESTRIZIONI. Se infatti oggi il 67 per cento degli adulti statunitensi afferma che i matrimoni gay dovrebbero essere legalmente validi, il 43 per cento ritiene oggi moralmente accettabile la pornografia e il 42 per cento approva il sesso tra adolescenti, la maggioranza degli intervistati (il 48 per cento) continua a ritenere che abortire sia moralmente sbagliato contro un 43 per cento di intervistati per cui è accettabile. Alla domanda se ti definisci pro choice o prolife, gli intervistati si sono divisi equamente, con il 48 per cento di raccordo sotto le due definizioni. Non solo: il 50 per cento degli interpellati dichiara che l’aborto dovrebbe essere legale sono in determinate circostanze (e di questi la maggior parte propende per “poche” e non “più” circostanze), il 29 per cento che dovrebbe essere legale sempre, il 18 per cento ha dichiarato che dovrebbe essere illegale in tutti i casi.

LA LEGGE SUL BATTITO. È il ventesimo anno che Gallup monitora le opinioni dell’America sull’aborto, tema dibattutissimo oggi che la Corte Suprema ha rifiutato di rivedere una legge dell’Arkansas che impone restrizioni all’uso delle pillole abortive, e che l’Iowa ha approvato la legge più restrittiva negli Stati Uniti: la legge, in vigore dal 1° luglio salvo ricorsi, impone ai medici di eseguire un’ecografia per valutare il battito cardiaco del feto in qualsiasi donna che intenda interrompere la gravidanza e vieta l’aborto  in quasi tutti i casi venga rilevato il battito (cosa che solitamente avviene dalla sesta settimana).

L’ARGENTINA IN BILICO. Ma soprattutto oggi che le immagini di un altro paese spaccato sull’aborto stanno facendo il giro del mondo: in giornata sapremo come ha votato la camera bassa del Congresso dell’Argentina chiamata a decidere se cambiare l’attuale legge, che circoscrive l’aborto ai casi di violenza, incesto o pericolo per la salute della madre rendendolo libero sino alla 14esima settimana ed estendendolo anche alle adolescenti. Quando il Parlamento si è riunito ieri, le indiscrezioni davano una situazione di perfetta parità, con 123 voti a favore della legalizzazione dell’igv, altrettanti contrari e 9 indecisi: un pugno di voti determinanti per l’esito in un paese che da Buenos Aires a Cordoba, da Paranà a Ushuaia, ha visto scendere in piazza due milioni di argentini, uniti “per la vita” e contro il disegno di legge finalizzato a liberalizzare l’aborto.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.