Nuova giunta Formigoni in Lombardia: Melazzini assessore alla Sanità

Mario Melazzini, presidente di Aisla, sarà il nuovo assessore alla Sanità. Il bocconiano Andrea Gilardoni sarà assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità, mentre Gibelli è riconfermato vicepresidente di Regione Lombardia.

Come promesso, a partire dalle ore 6.30 di oggi, lunedì 22 ottobre 2012, Roberto Formigoni ha anticipato tramite Twitter tre nomi della nuova Giunta lombarda che sarà presentata ufficialmente questo pomeriggio: «Ho formato la nuova Giunta lombarda, come promesso vi do alcune anticipazioni: assessore alla Sanità, professor Mario Melazzini», ha scritto il governatore. In due successivi tweet Formigoni ha aggiunto altri due nomi dell’Esecutivo lombardo: «Assessore alle Infrastrutture e Mobilità, professor Andrea Gilardoni. Vicepresidente Andrea Gibelli, Lega Nord, assessore alle Attività produttive».

MELAZZINI. Mario Melazzini, medico, malato di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) e presidente dell’associazione Aisla, era stato nominato nel 2012 direttore generale della Sanità. Nato nel 1958 a Pavia, Melazzini è stato promosso al ruolo di primario a soli 39 anni, diventando negli ultimi anni il simbolo della battaglia in Italia contro la Sclerosi laterale amiotrofica. Ora sarà assessore alla Sanità, prendendo il posto del leghista Luciano Bresciani.

GILARDONI E GIBELLI. Andrea Gilardoni, classe 1955, è docente dell’università Bocconi di Milano e negli ultimi 15 anni si è occupato di analisi delle politiche e del management pubblico, stilando numerosi studi sulla gestione delle utilities. Nella nuova Giunta ricoprirà il ruolo di assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità, al posto di Raffaele Cattaneo. Andrea Gibelli, infine, è stato riconfermato da Formigoni vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alle Attività produttive. Gibelli, laureato in Architettura, è stato in precedenza capogruppo della Lega Nord alla Camera.